Chi rom e chi no presenta “Rukeli”: il cortometraggio di Alessandro Rak sul pugile Trollmann

0
17

La “Giornata della memoria” vuol dire anche Porrajmos, lo sterminio di mezzo milione di Rom, sinti e camminanti. Associazione “Chi rom…e chi no”, in collaborazione con “Caffè letterario Scampia”, vuole mantenere viva la memoria con un evento che si terrà sabato 27 gennaio alle 17 da Chikù cibo e cultura in Largo della cittadinanza attiva: l’anteprima assoluta, la proiezione del cortometraggio animato “Rukeli”, rivisitazione fantastica della storia del pugile Trollmann vittima del Porrajmos realizzato da Alessandro Rak con gli studenti del’ITI G. Ferraris e i giovani della comunità rom che parteciperanno all’evento che è dedicato alla piccola Michelle, bimba di 6 anni morta nel campo rom di Giugliano per una scarica elettrica.

L’evento è promosso anche da Moss-Ecomuseo diffuso Scampia e da La Kumpania con il patrocinio del Comune di Napoli.

Ore 17.15 è prevista la presentazione del libro “Razza di zingaro” di Dario Fo Un romanzo che racconta la coraggiosa sfida al nazismo di un campione di boxe, Johann Trollmann (1907-1943), il pugile più bravo di tutti nella Germania nazista. “Ma è un sinti, uno zingaro e uno zingaro non è come gli altri tedeschi”. Ne discutiamo con Silvana Casertano, letture di Mersiana Jasari, Angela Muharem e Seat Muharem.

A seguire con Giovanna Pignataro e Tiziano Squillace de La Casa dei Conigli, gli studenti dell’I.C. Pertini – Don Guanella e gli adolescenti rom condivideremo il lavoro in stop motion realizzato ragionando intorno al tema dei pregiudizi e degli stereotipi.

Saranno presenti gli autori con gli intermezzi musicali di: Giuseppe Di Taranto. Intervengono a dibattito aperto la professoressa Mariateresa Tagliaventi – coordinatrice generale del progetto Tracer – Unibo; Biagio Di Bennardo e Emma Ferulano – Chi rom e…chi no, referenti progetto Tracer Napoli; Nicola Nardella – Presidente Ottava Municipalità; Fratel Raffaele e Simone della comunità Lasalliana di Scampia; le professoresse Mara Amodio e Donatella Mandato dell’ ITI Galileo Ferraris; la professoressa Mariapia Amoresano dell’ IC Pertini Don Guanella.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui