Scontri Casalnuovo-Siracusa, emessi 24 Daspo

0
38

Ieri la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un decreto di perquisizione personale, locale ed informatica emesso dalla Procura di Nola nei confronti di 20 tifosi napoletani e 4 siracusani, tutti indagati per i reati di cui agli artt. 110 c.p., 112 c. 1 n. 1 c.p., 588 c.2 c.p., 61 C.I n.2 c.p., 4 legge 110/1975, fatti accaduti lo scorso 5 maggio, in Casalnuovo di Napoli, nelle ore antecedenti la gara di campionato nazionale di serie D Real Casalnuovo — Siracusa Calcio.

Secondo la ricostruzione, nel pomeriggio del 05 maggio scorso, un cospicuo numero di napoletani riconducibili ai gruppi Nuova Guardia, Masseria, Mastiffs, Barone, Spirito Libero, Rione Sanità, Nuova Stirpe e Sbandati, tutti della Curva A dello Stadio Maradona si sarebbero radunati nel comune di Casalnuovo per poi proseguire verso quello stadio comunale ed, in prossimità della piazza Nelson Mandela, avrebbero preso parte ad una rissa con la contrapposta tifoseria siracusana “colpendosi reciprocamente con mazze da baseball, aste, bastoni ed altri strumenti non meglio precisati atti ad offendere”. Nel corso della rissa due tifosi siracusani hanno riportato lesioni personali.

Gli scontri sarebbero stati determinati dal rapporto di gemellaggio esistente tra la tifoseria partenopea e quella del Catania, quest’ultima acerrima nemica della tifoseria del Siracusa.