Quisilegge – Winter Edition: ecco la programmazione di gennaio 2022

0
13

Proseguirà per tutto il mese di gennaio 2022 la programmazione della “Winter Edition” di “Quisilegge – Il Festival del Libro a Stabia”, la rassegna letteraria organizzata dall’amministrazione comunale di Castellammare di Stabia. La manifestazione è incentrata sulla sensibilizzazione alla lettura e sulla diffusione della cultura e della cultura della bellezza coinvolgendo scrittori di livello nazionale. Quisilegge ha preso il via domenica 14 novembre presso la sala congressi del Palazzo Reale di Quisisana e proseguirà per tutto il mese di gennaio nella stessa location, nel rispetto delle normative sanitarie vigenti contro la diffusione del Covid-19. Il 9 gennaio alle ore 10 e 30 sarà la volta dello scrittore e giornalista Carlo Avvisati che parlerà del suo lavoro “Dante in vernacolo napoletano”. L’incontro sarà moderato dal giornalista Pierluigi Fiorenza. Il 16 gennaio alle ore 10 e 30 il giornalista Antonio Ferrara illustrerà il suo volume dedicato al caso di Castellammare dei fatti di piazza Spartaco. Giovedì 20 gennaio alle ore 18 Luca Trapanese, scrittore ed attualmente assessore alle Politiche sociali del Comune di Napoli, dialogherà del suo ultimo romanzo intitolato “Le nostre imperfezioni”. Concluderanno la programmazione di gennaio Gennaro De Crescenzo, il 23 gennaio alle ore 10 e 30, e Diego Lama, il 30 gennaio alle ore 10 e 30. Quisilegge, insieme ad altre iniziative come il progetto “Stabiae Street”, sta producendo a Castellammare di Stabia un fermento culturale contagioso mai registrato in precedenza. Palazzo Reale di Quisisana, sede del Museo Archeologico ‘Libero D’Orsi’, è sempre più fulcro della diffusione della cultura sul territorio cittadino. Tra novembre e dicembre si sono alternati autori del calibro di Maurizio Ponticello, Riccardo Nencini, Rosario Pellecchia, Catello Maresca, Giovanni Taranto, Carmen Iovine e Raffaele Fontanella. Per accedere all’evento sarà necessario possedere la certificazione verde (green pass) come indicato dal decreto legge del 23 luglio 2021. Gli eventi avranno risalto anche sui social network (l’hashtag di riferimento è #QuisileggeStabia): tutte le giornate saranno trasmesse in diretta su Facebook sul canale ufficiale dell’Ente. “Il tema della diffusione della cultura come strumento per educare alla bellezza e debellare la povertà educativa e sociale è da sempre prioritario e centrale per la mia amministrazione comunale. – ha dichiarato il sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino – La strada è quella giusta: Palazzo Reale, il Museo, la sala congressi ed in generale tutte le progettualità in atto, compreso il nuovo Museo civico, stanno diventando un punto di riferimento culturale ed artistico per l’intero comprensorio. Siamo fieri del lavoro svolto e continueremo su questa linea”.

Seguici anche su Twitter, Facebook, Instagram e Youtube!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui