Racconti per Ricominciare 2022

0
77

Presentato in conferenza stampa alla Biblioteca Nazionale di Napoli, giunge al terzo anno di programmazione “Racconti per Ricominciare”, il “green festival diffuso” ideato e organizzato da Vesuvioteatro con il coordinamento artistico di Giulio Baffi e Claudio Di Palma, ambientato negli spazi all’aperto di magnifici siti del patrimonio culturale e paesaggistico della Campania. Tredici location, attive quest’anno dal 26 maggio al 12 giugno, accoglieranno più di 50 attori, protagonisti di molteplici ed originali percorsi di spettacolo dal vivo, nella realizzazione di circa trenta allestimenti di testi, perlopiù inediti, simbioticamente ambientati in spazi di straordinaria bellezza. Un’esperienza teatrale immersiva ed ecosostenibile che utilizza esclusivamente le scenografie naturali e architettoniche dei luoghi e che, con la luce naturale e le voci non amplificate, bandisce qualsiasi forma di consumo energetico nei vari percorsi messi in scena prima del tramonto. Storie di uomini e dei, frammenti di un passato prossimo o remoto, invenzioni goliardiche e brillanti, suggestioni letterarie di un futuro di là da venire si offrono all’esperienza degli spettatori. Tutte meravigliosamente calate nell’imponenza e nel fascino di luoghi da riscoprire, frequentare, vivere. 50 e più attori di più generazioni, abiteranno gli spazi già protagonisti delle passate edizioni come il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, Villa Fernandes e l’Orto Botanico della Reggia a Portici, Villa Campolieto, Villa Signorini, il Parco sul mare di Villa Favorita a Ercolano, Villa delle Ginestre a Torre del Greco, il Palazzo Reale di Quisisana a Castellammare di Stabia, la Villa Fiorentino a Sorrento, il Mulino Pacifico a Benevento. A questi si aggiungono per il 2022 la Villa Bruno di San Giorgio a Cremano, il Rione Terra di Pozzuoli, il Palazzo Vespoli a Massa Lubrense. Dal 26 maggio al 12 giugno, spettacoli in ville e siti storici, da Sorrento a Pozzuoli fino a Benevento. Sessanta minuti circa, al tramonto, per ogni percorso teatrale composto da quattro racconti della durata di circa quindici minuti ciascuno. Il progetto propone, tranne qualche eccezione, quattro pièce teatrali per ogni luogo, con attrici e attori che si danno il cambio in successione nei vari spazi. Ci si potrà così ritrovare all’imbrunire a Portici nello straordinario Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa per lo spettacolo che Pino Carbone ha tratto lavorando sulla scrittura di Isaac Asimov; e sempre a Portici, nel parco della Villa Fernandes, Massimo De Matteo, Sergio Di Paola, Rebecca Furfaro, Peppe Miale e Serena Pisa metteranno in scena le improbabili avventure dei Nostalgici Quattro, ex supereoi ormai in pensione. Il regista Claudio Di Palma, ancora a Portici, inviterà piccoli spettatori (dai cinque anni in su) all’incontro con la favola di “Bella e Bestia” ambientata nell’Orto Botanico della Reggia e, nella Villa Campolieto di Ercolano, affiderà alle sue attrici i racconti, scelti da Sabine Heymann, di Thomas Köck, Laura Naumann, Theresia Walser, Robert Woelfl, per un percorso alla ricerca di nuove proposte di teatro europeo realizzato in collaborazione con il Goethe-Institut di Napoli e il Forum Austriaco di Cultura di Roma. Nel parco sul mare di Villa Favorita, Nadia Baldi condurrà il pubblico in un fantastico viaggio seguendo le tracce del principe Raimondo De Sangro, e nel profumato giardino di Villa Signorini Antimo Casertano e Fabio Pisano racconteranno le loro sorridenti ed “innocenti confessioni e pandemiche visioni “. A Torre del Greco nella Villa delle Ginestre dalla vista mozzafiato e carica di illustri memorie, Giuseppe Miale di Mauro guiderà i suoi attori tra le pagine dei racconti di Andrej Longo. Nel gran parco della Villa Bruno di San Giorgio a Cremano appena restaurato nelle sue architetture verdi, Luciano Melchionna rileggerà per quattro attrici “Tre sentieri per il lago” di Ingeborg Bachmann, mentre Ettore Nigro collocherà i “Tredici canti” di Anna Marchitelli a Castellammare di Stabia tra le antiche memorie del Palazzo Reale di Quisisana, sede anche del Museo archeologico Libero D’Orsi. Gran divertimento gastronomico invece alla Villa Fiorentino di Sorrento e a Massa Lubrense con la scrittura di Massimo Andrei. Al Rione Terra a Pozzuoli prenderà voce e corpo la scrittura di Pako loffredo per un incontro fantastico nei Campi Flegrei. Ecco poi l’incontro al Mulino Pacifico di Benevento con Michelangelo Fetto e Tonino Intorcia e la scrittura di Cechov. Realizzata con il sostegno di numerosi enti ed amministrazioni, la rassegna aderisce inoltre al progetto “Campania è” promosso dall’AGIS e dalla Regione Campania. Tutte le informazioni al sito ufficiale di www.vesuvioteatro.org

 

Dai un’occhiata al nostro articolo precedente! 

Seguici anche su Facebook, Twitter, InstagramYoutube!

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui