“Diritti e Bisogni della Vittima di Reato”, oggi convegno a Napoli

0
9

Oggi, a partire dalle 14:00, si terrà il Primo Seminario dei Per-Corsi di In-Formazione su “Diritti e Bisogni della Vittima di Reato“, nella Sala Consiliare della sede dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” in via Generale Parisi, 13, Napoli, promosso dalla Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania. Questo primo seminario in-formativo affronta il tema delle vittime nel procedimento penale anche nella prospettiva della Direttiva Europea 2012/29/UE ed è introdotto dalla testimonianza di Maria Romanò, sorella di Attilio, vittima innocente di camorra. La Fondazione Pol.i.s., in occasione del quindicesimo anno di attività, promuove questo ciclo di incontri dedicati alla conoscenza dei percorsi sociali, psicologici e giudiziari affrontati dalle vittime innocenti di reato e dai loro familiari. Il progetto è realizzato con tutte quelle realtà con le quali la Fondazione ha consolidato le proprie relazioni. L’indirizzo di saluto è affidato a Rosaria Giampetraglia, Direttrice del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”. A tenere i saluti istituzionali Enrica Amaturo, Professoressa Ordinaria di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania, Dario Annunziata, Staff I: Ordine e Sicurezza Pubblica e Tutela della Legalità Territoriale della Prefettura di Napoli, e Antonio De Iesu, Assessore alla Polizia Municipale e alla Legalità del Comune di Napoli. Giuseppe Granata, Presidente del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, introduce i lavori, moderati da Enrico Tedesco, Segretario Generale della Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania. Carla Pansini, Professoressa di Diritto Processuale Penale dell’Università “Parthenope” interviene su “La vittima di reato nella Direttiva Europea 2012/29/UE“. Cristina Curatoli, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Napoli e Marco Campora, Avvocato e Presidente della Camera Penale di Napoli, si confrontano su “La posizione della vittima nelle indagini: il ruolo del Pubblico Ministero e dell’avvocato della parte offesa. Le innovazioni della Riforma Cartabia“. Dario Del Porto, giornalista de “La Repubblica”, interviene su “Il ruolo dei mass media nelle indagini“. Infine, Raffaele Marino, già Sostituto Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Napoli e Leonardo Abazia, Presidente dell’Istituto Campano Psicologia Giuridica, si confrontano su “L’assistenza della vittima particolarmente vulnerabile: il ruolo del Pubblico Ministero e quello dello psicologo“. Conclude i lavori don Tonino Palmese, Presidente della Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania. Diretta streaming a cura di Radio Siani – La Radio della Legalità, sui propri canali social e su quelli della Fondazione. Open Coffee a cura della Cooperativa Eva, impegnata nell’assistenza alle donne vittime di violenza di genere in un bene confiscato alla camorra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui