ICRA Project, si allarga il progetto

0
18

Una nuova regione coinvolta in un progetto di rete partito da Napoli e che, dal 2024,  offrirà ulteriori importanti opportunità di impiego nel settore dello spettacolo. La vasta operazione che coinvolge ora sette realtà artistiche del centro-sud Italia è firmata ICRA Project, centro diretto da Michele Monetta e Lina Salvatore. La struttura capofila rappresenta la Campania e altri 6 poli artistici quali Coop. Teatrop (Calabria), Teatro Atlante (Sicilia), Accademia AIFAS (Marche), HdueTeatrO (Basilicata), Onirica Poetica Teatrale (Puglia) e, dal nuovo anno, la STTEA (Sardegna). La nuova stagione teatrale prevede il coinvolgimento di oltre 70 lavoratori under 35 (fra attori, mimi, registi, datori luce e fonica, artigiani e musicisti) nel tentativo di dare loro continuità per lo scopo principale: il ricambio generazionale, e ciò attraverso premi di produzione, borse di studio e spettacoli. La suddetta cordata Centro-Sud (già al terzo anno consecutivo di collaborazione) nasce in virtù del progetto approvato dal MiC Ministero della Cultura dal titolo “Attori si nasce, ma si diventa”, nonché dalla Regione Campania. Il progetto comprende fasi di produzione e di formazione. Tantissimi i progetti e gli spettacoli in un programma diversificato da gennaio a dicembre 2024: 12 mesi di teatro a tutto tondo.

ICRA Project da gennaio varerà il nuovo anno dell’Accademia di Mimodramma (unica nel genere in Italia), ben 3 masterclass su Samuel Beckett, William Shakespeare e Anton Cechov, oltre al tradizionale Atelier di Commedia dell’Arte Contemporanea nel periodo estivo. Poi le produzioni:  Nalpas: oratorio Artaud;  Grand Tour a NapoliSogno e SurrealismoInfanzia greca; Gouache. Il programma è arricchito da speciali incontri con artisti, drammaturghi, registi e docenti di università e accademie su temi vari e su varie personalità del teatro e della letteratura quali: Pier Paolo Pasolini, Carlo Goldoni, Eduardo De Filippo, Isabella e Francesco Andreini, Antonin Artaud, Molière, Scaramuccia, Italo Calvino. Un ambito speciale verrà dedicato al rapporto fra arti figurative e teatro, con presentazioni di esposizioni-vernissage completate da letture sceniche e musica dal vivo sull’artigianato artistico di stile contemporaneo presente in Costiera Amalfitana e nell’alveo partenopeo.

Nelle altre regioni saranno presentate performance, letture sceniche, dimostrazioni e spettacoli su Euripide con il Teatro Atlante di Palermo, Goldoni con AIFAS di San Benedetto del Tronto, l’alveo mitologico greco da AAVV con la Coop. TeatroP di Lamezia Terme, Italo Calvino con HdueTeatrO di Potenza, Dante e S. Weil con STTEA di Cagliari, Shakespeare e AAVV con Onirica Poetica Teatrale di Bari. Tutte le rappresentazioni saranno co-prodotte da ICRA Project, Sarà varata, inoltre, la seconda edizione – anno 2024 – del prestigioso Premio di produzione Scaramouche(con nuovo bando che sarà pubblicato in primavera) per giovani compagnie, in programma al Teatro Comunale Grandinetti  di Lamezia Terme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui