asd

Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

25.9 C
Napoli
giovedì 18 Luglio

Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

  • PUNTO ZERO

Musica, premi e tanti Vip per i 10 anni di Rhyfel a Mugnano di Napoli.

Dieci anni di attività sportiva, ma non solo, aventi come obiettivo il benessere dei soci e la creazione di valore aggiunto sul territorio.

Festeggiati nella struttura di via Eugenio Montale 100 a Mugnano di Napoli, i 10 anni di attività di Rhyfel Village. Un party esclusivo a cui hanno preso parte, enti di promozione sportiva, istituzioni del territorio, amici, soci e volti noti dello sport nazionale ma anche della comicità, della letteratura e del panorama artistico musicale.

Nata nel 2014 con l’obiettivo di diventare villaggio di benessere a 360 gradi nella provincia di Napoli,  Rhyfel oggi è considerato un punto di riferimento per sportivi professionisti e non e per le famiglie. La struttura si estende su una superficie di oltre 5000mq di innovazione nel settore del wellness e di professionalità, passione e dedizione.

A premiare i collaboratori, i padroni di casa Anna, Domenico e Carla Guerra che a margine della kermesse hanno voluto ricordare cosa è Rhyfel: “La nostra struttura è un punto di riferimento a carattere internazionale per chi si prepara per le grandi sfide delle olimpiadi e non solo. Ma è anche un luogo dove accompagniamo i bambini dai 2 anni fino al podio e alle medaglie, almeno questa è la nostra mission. Cerchiamo con la nostra struttura di regalare qualcosa di più ai giovani di Mugnano di Napoli e dei comuni limitrofi, insegnando i valori sani dello sport”.

Degli oltre 5000 mq, un intero livello sopraelevato, di 2600 mq, è dedicato al mondo dell’acqua con due vasche firmate PMS Piscine: una semi-olimpionica da 10 corsie e 25 metri ed una da 6 corsie e 17 metri in cui operano tecnici specializzati e disponibili e che offrono una vasta gamma di attività dedicate al mondo del nuoto: gestanti, neonatale, scuola nuoto per bambini ed adulti, nuoto agonistico e master. Non mancano la flessibilità del nuoto libero e l’energia dell’acqua fitness, per un benessere che si propaga…ad onda…!

Alla serata ha preso parte anche il sindaco di Mugnano di Napoli, Luigi Sarnataro, che ha sottolineato l’importanza di Rhyfel come catalizzatore economico culturale e sportivo: “E’ importantissima per la nostra comunità, un orgoglio per la nostra città essendo tra le più importanti realtà economiche e sportive dell’area Nord. Da 10 anni la struttura della famiglia Guerra attira a Mugnano di Napoli un’utenza anche da altre città, addirittura da Napoli. Un luogo dove negli anni sono stati diversi i campioni che si sono formati e hanno regalato titoli alla nostra collettività. Insomma, questa realtà porta lo sport e il benessere ad un livello molto elevato”.

Il mondo del fitness si avvale dei macchinari di ultima generazione targati Technogym ed offre allenamenti personalizzati e pensati per ogni esigenza. Più di 100 corsi collettivi offerti durante la settimana nelle sale dedicate, oltre a discipline innovative come il Pilates Reformer.

Ogni minimo dettaglio è stato studiato per soddisfare un pubblico esigente e attento, non solo nell’ottica dell’allenamento, ma anche riguardo a necessità di ognuno. Numerosi, infatti, i professionisti che collaborano quotidianamente nella struttura di Mugnano di Napoli, per offrire servizi professionali di altissimo livello come osteopati e nutrizionisti e medici dello sport. Completano il concetto del wellness l’estrosa SPA firmata Starpool e il centro di estetica avanzata e coiffeur Rhosyn, che si avvale di figure altamente formate e macchinari di ultima generazione per trattamenti specifici, cuciti su misura per ogni esigenza in tema di bellezza e benessere. Alla festa numerosa la partecipazione degli iscritti a cui si è rivolto in particolare Giulio Migliaccio ex calciatore di serie A con più di 300 presenze tra i professionisti e oggi dirigente sportivo. Il messaggio è stato chiaro, per far crescere campioni non servono solo strutture di eccellenza come Rhyfel ma anche il supporto delle famiglie: “Tutti dobbiamo impegnarci dai dirigenti, agli allenatori, alle famiglie per aiutare i giovani a crescere in un mondo più reale. I social, internet hanno allontanato i ragazzi dai veri valori, dalla realtà.

Il loro obiettivo da giovanissimi è quello di divertirsi, socializzare sempre nel rispetto delle regole. I giovani se sono forti arriveranno ad alti livelli ma senza pressioni”.

Articoli collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici sui social

440FansMi piace
42FollowerSegui
10IscrittiIscriviti
- Advertisement -
  • PUNTO ZERO

Ultimi Articoli