Collovati: il Napoli ha sciupato un’occasione più unica che rara

0
18

“Sciupata un’occasione più unica che rara”. Fulvio Collovati è intervenuto a Febbre a 90, su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni: “Se consideriamo che si è arrivati in Champions, la stagione del Napoli è positiva, la giudica Allegri alla Juve figuriamoci Spalletti, ma l’occasione era più unica che rara. Penso alle gare con Fiorentina, Roma ed Empoli, sarebbero addirittura bastati 6 punti. Se a Milano parlano di suicidio dell’Inter, anche il Napoli l’ha fatto, purtroppo. Un’occasione come questa non torna più, perché il prossimo anno magari torna la Juve, ci sono le milanesi, e dal punto di vista tecnico ritengo anche che alcuni giocatori andranno sostituiti. Ci sono tanti punti interrogativi, e a Napoli allora si è in una situazione in cui sì, il terzo posto va bene, ma il rammarico è enorme…Ora il Milan è favorito, inizialmente pensavo che lo scudetto lo vincesse l’Inter, poi è arrivato il Napoli. Teoricamente al Milan può bastare il pari con l’Atalanta poi l’ultima ha il Sassuolo e non credo avrà grossi problemi. L’Inter avrà il Cagliar, gara certamente non facile. In coda il Venezia ha qualche chances, il Genoa ha vinto con la Juve, vincendo a Napoli può sperare… le sfavorite sono loro, poi il Cagliari. Complimentie alla Salernitana che sta facendo un miracolo, se avesse vinto contro i sardi si sarebbe salvata. Questo è un campionato al ribasso, è vero, ma l’incertezza è bella. Vero che il nostro campionato è cambiato, è sceso di livello: anni fa, quando ero al Genoa, dovevamo affrontare il Napoli di Maradona e Careca. In riunione con il professore Scoglio, lui disse che avremmo giocato a zona: con capitan Signorini per fortuna convincemmo il mister a marcarli a uomo… Con le regole di oggi Diego e Antonio farebbero 30 gol a campionato, le squadre finirebbero sempre in 8-9 uomini. Oggi i difensori non sanno come posizionarsi, sono anche condizionati dalla tecnologia. Nei settori giovanili proprio da lì”.

 

Dai un’occhiata al nostro articolo precedente! 

Seguici anche su Facebook, Twitter, InstagramYoutube!

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui