L’arte come linguaggio universale e trait d’union di realtà differenti

0
6

L’arte come linguaggio universale e trait d’union di realtà e territori differenti. Da oggi torna nella città di Napoli, negli spazi di Città della Scienza, l’installazione realizzata dall’artista napoletano Christian Leperino per La Reggia Designer Outlet del gruppo McArthurGlen in occasione dell’importante ampliamento realizzato ad ottobre 2021. “Together we are greater than before” è il nome dell’installazione realizzata dall’artista napoletano per rappresentare i valori del più grande outlet del sud Italia: unione, condivisione, senso di appartenenza, comunità, inclusione; e dopo due anni, viene donata alla città. “Insieme siamo più grandi di prima – racconta Fabio Rinaldi, centre manager de La Reggia Designer Outlet – è il senso di questa opera che sintetizza bene i nostri valori. La crescita del nostro centro, con gli investimenti e di conseguenza i posti di lavoro generati sono il risultato di un grande lavoro di sinergia e di squadra che abbiamo avviato con numerose realtà presenti sul territorio. Siamo orgogliosi di poter avviare una rete e una collaborazione anche con La Città della Scienza, soprattutto per l’impegno portato avanti quotidianamente con le nuove generazioni”. “Siamo felici di accogliere negli spazi di Città della Scienza l’opera d’arte di Christian Leperino – prosegue Riccardo Villari, presidente di Città della Scienza – che porta con sè diversi significati importanti, a partire dal nome. Condivisione, solidarietà, inclusione: messaggi che trasferiamo quotidianamente alle nuove generazioni che visitano il nostro Museo oltre all’importanza di fare rete, sinonimo di crescita e di sviluppo. Ne è di esempio proprio la collaborazione in questo caso con la Reggia Designer Outlet che ringraziamo”. L’installazione si trova all’aperto negli spazi di Città della Scienza, liberamente fruibile, si compone di tre sculture ad altezza umana ancorate ad una base circolare specchiante di 2,5 metri di diametro. Le tre figure umane sono disposte in una sorta di giro tondo, quasi a richiamare in vita un’antica danza collettiva: le braccia dispiegate, le mani protese in un gesto di unione e solidarietà̀, a toccarsi l’una con l’altra. In basso, a pavimento, un grande cerchio riflette il cielo soprastante, lo spazio e le stesse figure “danzanti”, che ne risultano ingigantite e trasfigurate. L’invito è a interagire con l’opera: il “cerchio dell’unione” non è chiuso, ma lascia aperto un varco, uno spazio ancora vuoto, destinato ad accogliere in sé i passanti che vorranno unirsi nell’abbraccio con l’arte. L’opera si presenta dunque come un dispositivo pronto ad essere messo in moto dalla partecipazione attiva dei fruitori, dalla presenza fisica dei loro corpi che, di volta in volta, entreranno in gioco a completare e a modificare l’installazione, interagendo con le sculture e riflettendosi, insieme ad esse, nel grande specchio del domani. All’evento inaugurale hanno preso parte Massimo Pica Ciamarra, Vicepresidente Fondazione Italiana per la Bioarchitettura, Michelangelo Russo, Direttore Dipartimento di Architettura Università Federico II di Napoli, oltre all’autore dell’opera, Christian Leperino, a Fabio Rinaldi de La Reggia e a Luigi Amodio, Direttore Science Centre Città della Scienza. A proposito di McArthurGlen Group
Il Gruppo McArthurGlen, leader europeo nella proprietà, nello sviluppo e nella gestione di Designer Outlet, è stato fondato in Europa da Kaempfer Partners nel 1993. Pioniere dei Designer Outlet in Europa, McArthurGlen ha da allora sviluppato 685.000 mq di spazi commerciali. Attualmente, l’azienda gestisce 25 designer outlet in 8 Paesi: Austria, Canada, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito, con un fatturato totale annuo di 5 miliardi di euro. I centri ospitano alcuni tra i marchi di lusso e premium più ricercati e offrono a oltre 90 milioni di clienti, amanti della moda, risparmi tutto l’anno in vivaci ambienti dedicati allo shopping all’aria aperta. Nel 2013, McArthurGlen è diventata una joint venture tra Kaempfer Partners e Simon Property Group Co. (NYSE SPG), leader mondiale nella proprietà di centri commerciali, gastronomici, di intrattenimento e destinazioni a uso misto. Come parte della sua continua espansione, McArthurGlen aprirà un suo nuovo centro all’inizio del 2023: Paris-Giverny, il primo e unico Designer Outlet di lusso a ovest di Parigi. Città della Scienza è il primo e principale Science Centre italiano che, da anni, realizza attività espositive permanenti e temporanee nel campo della cultura scientifica e delle discipline STEAM; attività di sperimentazione didattica con le scuole; ricerca e sviluppo su metodologie, contenuti e tecnologie didattiche innovative. La struttura ha ampliato significativamente le sue aree espositive con l’apertura al pubblico nel 2017 di “CORPOREA – museo interattivo del corpo umano” e del Nuovo Planetario. Lo Science Centre svolge quotidianamente attività di diffusione scientifica rivolta ai principali target di riferimento: pubblico scolastico, famiglie con bambini, giovani e senior.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui