Scafati, ok dalla Giunta alla monetizzazione di area a standard

0
14

A Scafati con delibera n. 200 del 11 agosto 2022 e nel rispetto di quanto previsto dal vigente Regolamento comunale per la monetizzazione delle aree da cedere come standard pubblici, approvato dal Consiglio comunale con delibera n. 101 del 14 dicembre 2021, la Giunta comunale ha approvato la proposta di monetizzazione di un’area a standard di complessivi 4.405,20 metri quadrati in esito al rilascio del permesso di costruire convenzionato (PdCC), presentata dall’Amministratore unico di una nota azienda di Scafati, dando mandato al responsabile del settore V “Pianificazione e sviluppo del territorio”, arch. Lucido Di Gregorio, per tutti gli adempimenti finalizzati alla conclusione del procedimento, che si concretizza con l’acquisizione delle somme dovute dal richiedente beneficiario. “Siamo – ha spiegato il Sindaco Cristoforo Salvati – tra i primi Comuni ad aver deliberato il regolamento sulle monetizzazioni che ci consente di centrare due obiettivi importanti, da un lato la sistemazione di superfici destinate a standard, nell’interesse pubblico e in risposta alle legittime esigenze della collettività, dall’altro supportare le attività produttive, assicurando risposte concrete ai bisogni e alle necessità di sviluppo economico e sociale del territorio. Questa Amministrazione è da sempre impegnata a garantire la piena applicazione delle norme urbanistiche vigenti, anche per vedere finalmente riconosciute all’interesse pubblico le risorse necessarie per consentire l’esecuzione dei tanto attesi interventi di riqualificazione della città. Con l’atto deliberato dalla mia Giunta potremo, inoltre, incassare circa 700mila euro, come individuato dal quadro economico presentato dall’Amministratore unico della ditta che ha avanzato la proposta di monetizzazione, subito favorevolmente accolta dall’Esecutivo. Si tratta di una grande opportunità che apre a numerose attività future, orientate ad un giusto riequilibrio degli standard fino ad oggi mai considerati con la dovuta attenzione, pur sempre nel rispetto di quanto previsto, in particolare, dal DM n. 1444/1968 e dalla LR n. 14/1982. L’attenzione per il rispetto delle norme urbanistiche in continua evoluzione darà un sempre maggiore impulso allo sviluppo delle attività imprenditoriali del territorio, ma anche all’attuazione di interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana, che trovano sostegno nella recente approvazione della LR n. 13 del 10 agosto 2022. Nessuno, prima di noi, aveva anche solo ipotizzato di utilizzare lo strumento della monetizzazione delle aree da cedere come standard pubblici, nonostante fosse in vigore da circa mezzo secolo. Ringrazio la mia Giunta per aver deliberato questo importante atto, ma anche l’arch. Lucido Di Gregorio, quale responsabile del V Settore “Pianificazione e sviluppo del territorio”, per i numerosi sforzi e il lavoro svolto quotidianamente all’unisono con tutti i dipendenti. Ora ci aspetta la grande sfida per la digitalizzazione dell’area tecnica e l’adozione del nuovo strumento urbanistico”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui