Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

12 C
Napoli
sabato 02 Marzo

Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

  • PUNTO ZERO

Vico Equense: al via il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze

Un luogo di confronto costruttivo, di scambio di idee e di condivisione. E’ il Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze, la cui istituzione con relativo regolamento elettorale per il suo funzionamento è stata appena approvata all’unanimità dall’assise che si è riunita stamattina a Vico Equense.

Al Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze parteciperanno gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado e delle classi quarte e quinte della Scuola Primaria, i quali dovranno svolgere un ruolo significativo nel contesto della veicolazione dell’iniziativa. Sarà svolto un lavoro preparatorio a cura di competenti insegnanti/educatori affinché i ragazzi si accostino nei giusti termini all’iniziativa e possano proporre, classe per classe, i propri candidati liberamente scelti. Tuttavia, il ruolo degli insegnanti/educatori non si esaurirà con l’elezione dei membri del consiglio ma continuerà nella fase successiva. In particolare, proponendo agli eletti modelli di discussione strutturata e giochi di ruolo e aiutandoli a definire obiettivi concreti da portare all’attenzione del Consiglio comunale. L’obiettivo sarà quello di instaurare un rapporto costante tra il Consiglio dei ragazzi ed il Consiglio comunale che culminerà con un consiglio congiunto.

“E’ un organismo importante di partecipazione, istituito allo scopo di educare le nuove generazioni a essere cittadini protagonisti della propria Città – ha spiegato il sindaco Giuseppe Aiello -. Il consiglio sarà un luogo di incontro per esprimere le proprie opinioni, confrontare le loro idee e discutere liberamente nel rispetto delle regole. Insieme, attraverso un dialogo costruttivo, i ragazzi potranno elaborare proposte per migliorare la città in cui vivono, potranno collaborare a prendere decisioni importanti che riguardano il loro territorio e potranno cercare soluzioni a problemi che li riguardano, portando il contributo di tutte le classi scolastiche che parteciperanno a questo progetto”.

Articoli collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici sui social

440FansMi piace
42FollowerSegui
10IscrittiIscriviti
- Advertisement -
  • PUNTO ZERO

Ultimi Articoli