Football, maglie e collezionismo: sul web c’è un nuovo “calciomercato”

Ne parliamo con Renato Camaggio, avvocato ed ed esperto del settore. Che lancia l'allarme: su internet gira di tutto. Occhio al 'pacco'

0
101
Utilizzando una metafora sportiva, potremmo parlare di un nuovo “calciomercato”. Ovvero di un fenomeno, diffuso tra gli sportivi, che però non riguarda i calciatori protagonisti delle partite, ma le maglie da campo. Il mondo dei collezionisti delle casacche da gara è sempre più ampio e negli ultimi tempi ha registrato un boom senza precedenti.
Quello di conservare casacche e cimeli dei campioni, che hanno calcato i terreni di gioco, è un fenomeno da sempre molto sentito tra i tifosi e gli appassionati. Ma mentre nel passato questa realtà apparteneva ad una fascia ristretta di appassionati, negli ultimi anni, soprattutto attraverso il crescente sviluppo di internet e dei social, il fenomeno ha assunto una marcata impronta economica e commerciale. Si è andato sviluppando un enorme mercato di acquisto e vendita delle maglie da calcio. Spesso tutto avviene assolutamente senza regole.
In Campania, a Salerno, l’avvocato Renato Camaggio è tra i maggiori esperti del settore, oltre che collezionista di vecchia data. Qualche anno fa, Camaggio, a quattro mani con Salvatore Carmando (storico massaggiatore del Napoli e di Diego Armando Maradona), ha scritto anche il libro “Le mani su DIOS”. Attualmente la sua raccolta comprende 867 maglie, il 99% delle quali indossate da calciatori e che si possono definire ufficialmente “maglie da campo”. In alcuni casi c’è qualche replica rigorosamente indicata come tale. Le maglie sono visibili sul sito www.footballpassionandshirts.it
Proprio con l’avvocato Camaggio approfondiamo diversi importanti aspetti legati al collezionismo e di quanto si muove intorno agli appassionati e raccoglitori di cimeli. “Negli ultimi anni – sottolinea Camaggio – si è diffuso un business significativo sulle maglie dei calciatori, ma occorre fare molta attenzione. Spesso in rete, con quotazioni assolutamente improbabili e con prodotti di dubbia provenienza, si trova di tutto. Si comprano e si vendono casacche di ogni tipo, ma spesso questi prodotti non sono assolutamente certificati né affidabili. A volte la grande passione dei ricercatori di maglie e cimeli invoglia, inconsapevolmente, lo svilupparsi, sul web e sui social, di un’offerta di divise di calciatori prive di qualunque attestazione. In pratica gira di tutto, ma troppe volte non si tratta di casacche effettivamente utilizzate sui campi di gioco. Si autoalimenta così un ‘mercato’ nuovo dove scarseggiano regole certe e quindi domina una sorta di anarchia. Ed i cosiddetti ‘pacchi’ sono all’ordine del giorno“.
Nella collezione di Camaggio sono rappresentate ad oggi molte prestigiose squadre italiane come: Bologna (25 maglie), Cagliari (12), Fiorentina (37), Inter (52), Juventus (61), Lazio (45), Milan (94), Napoli (190), Parma (23), Roma (101),  Salernitana (160), Sampdoria (25), Torino (26), Verona (8), Nazionale italiana (10).
Spiccano alcuni cimeli molto rari come le maglie di grandi campioni quali: Jair, Domenghini, Rivera, Rosato, Bertini, diverse di Maradona, Bruscolotti, Careca, Giordano, Crippa, Vavassori, Bettega, Tardelli, Platini, Haller, Mancini, Frustalupi, Cannavaro, Antognoni, Baresi, Pruzzo.
Visionare queste collezioni rappresenta un vero e proprio viaggio nel tempo. Ed è possibile riscoprire e rivivere idealmente i fasti dei grandi campioni di tutte le epoche sportive.
Maglie da calcio collezionismoMaglie da calcio collezionismo 

Dai un’occhiata al nostro articolo precedente!

Seguici anche su Twitter, Facebook, InstagramYoutube!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui