Ultras, identità e cultura: ecco il libro di Tony Manna

0
123

Tony Manna Ultras napoletano militante su più fronti del tifo azzurro, già fondatore di Cercola Partenopea e prima ancora presidente del Club sez. Cercola 2012, da anni impegnato in prima linea nell’organizzazione del tifo identitario e culturale a Cercola, ha pubblicato nei giorni scorsi un lavoro editoriale con tutti i principi che legano tifo e cultura: l’opera culmina in un racconto storico-socioculturale della sua Cercola. L’intero ricavato del libro andrà in beneficenza.

Tony, cosa ti ha spinto a dare tanto in questo percorso?

Sicuramente l’appartenenza e la passionalità che da sempre mi animano sono stati ingigantiti inizialmente dalla ribellione alla ingiustificata ed ingrata nomea bianconera del mio paese. Una volta creato un nucleo forte, abbiamo allargato l’obiettivo cercando di creare una aggregazione che potesse rappresentare tutto il paese, per portarla poi stabilmente in curva B.

Come nasce l’idea di scrivere un libro?

Più che un’idea è stata un’esigenza. Avevo bisogno di mettere su carta i principi cardine del mio percorso. Avevo bisogno di ricostruire tutta la storia del tifo azzurro a Cercola, di lasciare ai posteri le storie di paese, i suoi personaggi, le sue leggende. Avevo bisogno di ascoltare le storie degli anziani e regalarli all’eternità prima che andassero perse.

Senza svelare troppo, come lo hai strutturato?

La prima parte è un discorso storico culturale sul paese, nella seconda racconto 50 anni di tifo, nella terza parlo delle eccellenze, dei fattarielli di Cercola. Il libro finisce con una sorpresa in cui racconto del terzo scudetto … a Cercola…

L’intero ricavato andrà in beneficenza. Perché questa scelta e cosa pensi di realizzare?

Ho scelto di rinunciare ai miei guadagni prima di tutto per rendere merito alla coerenza di un percorso orgogliosamente lontano dagli scopi di interessi e lucro. Più nello specifico non sono uno scrittore, ma un figlio servo di questa terra. Ho creduto di fare una cosa giusta e non mi piaceva l’idea di impadronirmi di quelle storie. In questo libro si parla dei cercolesi, e ciò che sarà raccolto sarà ad essi destinato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui