Giovanna Sannino a sostegno della Fondazione Santobono/Pausillipon

0
69

Giovanna Sannino, tra le attrici protagoniste della serie tv di successo “Mare Fuori”, ha sostenuto la Fondazione Santobono Pausillipon insieme allo IAV (In Arte Vesuvio), portando una serie di dolciumi per i bambini ospiti delle strutture ospedaliere. A sostenere l’iniziativa tre pasticcerie napoletane come “La Carlotteria”, “Mon Sciou” e “Bear Bakerylab”, che hanno deciso di preparare per l’occasione biscotti, dolcetti e panettoni a tema natalizio. Giovanna Sannino ha dichiarato: “Il Natale è dei bambini. Tutti. Questa è un’iniziata che nasce a settembre, quando in collaborazione con lo Iav e la Fondazione Santobono Pausillipon divento il volto dei bambini ospiti della struttura ospedaliera per promuovere un movimento alla solidarietà, in veste di testimonial del garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Abbiamo avuto il sostegno di tre pasticcerie napoletane “La Carlotteria”, “Mon Sciou” e “Bear bakerylab” che con tanto amore e dedizione ci hanno inondato di dolcezze e leccornie con il solo spirito di regalare un sorriso. Non è stata un’operazione semplice, poiché di beneficenza tanti parlano, ma nessuno si “sporca” le mani e soprattutto, avendo avuto una grandissima disponibilità dalle pasticcerie sopra indicate, avevamo il desiderio di donare anche ad altre aziende ospedaliere, purtroppo la burocrazia è lenta e complessa e solo in mattinata abbiamo ricevuto risposta dall’ospedale Civile San Giovanni di Dio di Frattamaggiore e all’ultimo momento abbiamo caricato la nostra slitta e siamo andati sul luogo per poter incontrare i bambini e vivere un mattino all’insegna dell’empatia”. Presente all’inizitiva Angela Andolfo, fondatrice insieme alla sorella Lucia dello IAV, che ha affermato: “questo progetto rivolto alle persone, nasce con l’obiettivo di sostenere e soprattutto sensibilizzare iniziative sociali fondate sui valori della solidarietà e dell’inclusione. Abbiamo voluto donare un momento di felicità a chi vive una situazione di difficoltà.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui