Grande affluenza per il progetto “Trovarsi: ragazzi in cerca di una ragione”

0
30

Grande affluenza per il progetto “Trovarsi: ragazzi in cerca di una ragione”, sovvenzionato dalla Città Metropolitana di Napoli al quale, hanno preso parte, studenti talentuosi provenienti dalle scuole secondarie di primo e secondo grado della nostra città. Al primo incontro del “Laboratorio linguistico”, la professoressa Veria Ponticiello, ha parlato agli allievi e insegnanti del Liceo Classico Statale Umberto I di Napoli, dell’alfabetizzazione emotiva, finalizzata soprattutto alla diffusione di pratiche di legalità e di civismo, il tema trattato ha visto protagonista le emozioni, a cosa servono, come si esprimono e come si possono gestire. Un percorso creativo di confronto, soffermandosi sull’importanza del processo di educazione alle emozioni, a partire dall’ambiente scolastico. Per il ciclo di incontri, organizzato dall’Associazione Culturale IAV non poteva esserci location più adeguata che quella del polo artistico culturale In Arte Vesuvio, sito in Napoli alla via N. Sauro, 23. Il percorso ha visto tra l’altro, come conduttrice Giovanna Sannino attrice della fortunata serie “Mare Fuori”, che ha spiegato ai partecipanti, le differenze tra la recitazione teatrale da quella cinematografica. Il percorso, nato con lo scopo di coinvolgere, lasciar intravedere soluzioni alternative e possibili, trascinando i discenti verso l’etica della bellezza, della creatività e del fare è stato una vera e propria full immersion sullo stare INSIEME, incoraggiando cooperazione, condivisione, rispetto reciproco e senso di responsabilità.

L’ingresso a tutti gli eventi è stato libero.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui