Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

13.9 C
Napoli
martedì 29 Novembre

Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

Lunedì 5 luglio prima tappa del format Btob CHIC si terrà in Campania

Lunedì 5 luglio 2021 è una data importante per Charming Italian Chef, dopo il periodo di buio si ricomincia finalmente e, la storia ci insegna che dopo le grandi crisi il mondo riparte più forte e con più audacia di prima. Le parole d’ordine saranno sempre territorio, professionalità e accoglienza, sarà una partenza prepotente e immediata. Anche CHIC dà il via al collaudato format BtoB “IN THE KITCHEN TOUR” ideato dalla stessa Associazione, il cui scopo è quello di far incontrare gli Chef con le eccellenze dell’enogastronomia del territorio in una piacevole jam session culinaria, per raccontare e conoscere prodotti di qualità, studiarli, sperimentarli e proporli attraverso creazioni ed impieghi innovativi. Si riparte da una Regione magnifica di grande tradizione, come la Campania e, precisamente da “Josè Restaurant 1* Michelin nella Tenuta Villa Guerra” regno dello Chef Domenico Iavarone, elegante Villa Vesuviana di Torre del Greco, tra il suggestivo parco e i giardini all’ombra del Vesuvio. Questo primo appuntamento del 2021 si terrà dalle ore 10,30 alle 14,30 ed ha un’importanza ed un significato particolare per CHIC: è la prima occasione del nuovo anno per incontrare alcuni soci, i partner anche nuovi e, non solo a distanza. Oggi più che mai, causa le ridotte occasioni di interazione e le difficoltà che la ristorazione sta attraversando, è importante creare e sostenere momenti di reale confronto e condivisione tra i professionisti della ristorazione. In The Kitchen Tour si propone proprio questo: di ideare sempre di più occasioni in cui i valori comuni sono, il desiderio di conoscere nuovi prodotti, la sperimentazione e la volontà di ritrovarsi e confrontarsi tra colleghi.
“L’Associazione non si è fermata, abbiamo consolidato legami con i nostri soci, con altri professionisti, con i produttori e abbiamo stretto nuovi rapporti, mantenendo sempre lo stesso spirito di squadra. Fare rete e condividere con tutta la filiera, dal campo alla tavola dei ristoranti, quanto di bello e buono ci offre l’Italia con i suoi territori e con le materie prime”  commenta il Direttore Raffaele Geminiani “abbiamo portato avanti in questo periodo, seppur difficile, con forte convinzione l’adozione di un modello di consumo che promuove la dieta equilibrata nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente, uno dei primi passi da compiere nel cammino per la salvaguardia del pianeta e della nostra salute. Con il progetto Chic Respect l’Associazione dà delle risposte concrete: in tutti i ristoranti e le pizzerie degli associati si può scegliere tra piatti e pizze, in alcuni casi interi menu, contraddistinti dal tema della sostenibilità”. Chic Respect si basa su intenti e linee guida operative, raccolti in un protocollo che definisce un percorso di filiera (produzione, preparazione, somministrazione) certificato nella selezione, lavorazione e consumo dei prodotti, un’attenzione che il mondo della ristorazione deve avere in ottica di una visione di lungo periodo. Come sempre, oltre a conoscere ed assaggiare i prodotti di tutte le aziende presenti, chef, panificatori e gelatieri saranno protagonisti di una vera e propria jam session culinaria. Si torna a fare quello che i vari professionisti sanno fare meglio, anzi con più energia e intraprendenza ma sempre con rispetto, impegno e passione di persone, di territori, del nostro “Bel Paese”.
Chef soci di CHIC:
Insieme al Resident Chef Domenico Iavarone (Josè Restaurant di Torre del Greco), Paolo Barrale (Aria a Napoli), Marco Caputi (Caracol Gourmet a Bacoli), Gianluca D’Agostino (Veritas Ristorante a Napoli), Angelo D’Amico (Locanda Radici a Melizzano), Eduardo Estatico (Rooftop Restaurant The Macphersons a Napoli), Francesco Gallifuoco (Pizzeria Gallifuoco  a Napoli), Agostino Malapena (Ristorante Costanzo di Aversa ), Antonio Petrone (Baronissi),  Giuseppe Stanzione (Hotel Santa Caterina di Amalfi), Carmen Vecchione (Dolciarte di Avellino),  Luciano Villani (La Locanda Del Borgo di Telese Terme), Angelo Sabatelli ( Angelo Sabatelli Ristorante di Putignano), Edi Dottori (Torre di Baratti – Bio Resort & Restaurant di Populonia), Umberto De Martino (Umberto De Martino Ristorante – Florian Maison di San Paolo D’Argon).
Alcuni professionisti della ristorazione che hanno aderito all’invito: Alessandro Tormolino (Sensi Restaurant di Amalfi), Raffaele Della Rocca (Masseria La Casella Pontecagnano Faiano), Giuseppe Maglione (Pizzeria Daniele Gourmet di Avellino), Emilio Panzardi (Gelateria Emilio di Maratea), Vincenzo Florio (Pizza Accademy Puglia), Michele e Salvatore Lioniello (Pizzeria Lioniello di Succivo), Nunzio Spagnuolo (Ristorante Rada di Positano ), Domenico Bianco (San Pietro Bistrot di Torre del Greco), Gian Marco Carli (Il Principe_di Pompei), Mario Affinità (Don Geppi di Sant’agnello), Alois Anlangenaeker Zass di Positano), Francesco Martucci (I Masanielli), Daniele Luongo  (Locanda Della Luna di San Giorgio Del Sannio), Marco Merola (Pasticceria Contemporanea di Caserta), Alberto Amatruda (Blu Stone Restaurant di Castellammare di Stabia), Angelo Gravino (Ristorante Michelasso di Napoli), Raffaele Campagnola (Opera Restaurant di Napoli), Ronny Santoliquido (Bacalajuò di Acerra) e Raffaele Puopolo e Cuono Catapano (Bacalajuò di Nola). Tra le aziende partner CHIC: Kettmeir, Cantina Mesa, Valverde, Spirito Contadino, Carpigiani, Koppert Cress, Riso BuonoCaffè Cagliari, Fsg Italia, Magimix, Caviar Giaveri, Azienda Agricola Giolì, Silko. Tra i produttori del territorio: Sogni di Latte, Pasta Gentile, Ardolino Ristorazione, Terre del Principe, Azienda Agricola Raffaele Palma, Tenuta Scuotto, Omina Romana, Consorzio Brodo, Birrificio Karma.
CENA A 6 MANI CHIC
L’intensa giornata campana si concluderà con la Cena placè a 6 mani presso “Josè Restaurant” di Tenuta Villa Guerra. I protagonisti sono: lo Chef Domenico Iavarone Josè Restaurant 1*M, lo Chef Angelo D’amico patron de “La Locanda Radici” a Melizzano (BN) e lo Chef Umberto De Martino del Ristorante “Umberto De Martino” 1*M
Tenuta Villa Guerra
Suggestiva location ubicata lungo il cosiddetto Miglio d’oro, un tempo sede delle splendide ville vesuviane settecentesche, immersa in un paesaggio ricco di vegetazione, di rigogliosi pometi e giardini. Qui tutto ha sapore di storia e di semplicità che vengono perfettamente coniugate nelle creazioni gastronomiche proposte dallo Chef Domenico Iavarone all’interno della villa e nel Josè Ristorante 1*Michelin. Il forte radicamento al territorio e la cura profusa nella scelta e nella coltivazione dei prodotti, sono esaltati attraverso ricette uniche nel loro genere dal gusto straordinariamente semplice e, allo stesso tempo, autentico e inimitabile. La proposta gastronomica all’interno di Villa Guerra è infatti molto ampia e variegata e offre la possibilità di scegliere tra tantissimi piatti, sia di pesce, assolutamente freschissimo, sia di terra, e che rendono il menu estremamente versatile, nel rigoroso rispetto delle stagionalità dei prodotti.
Dai un’occhiata al nostro articolo precedente!

Seguici anche su Twitter, Facebook, InstagramYoutube!

Articoli collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici sui social

440FansMi piace
40FollowerSegui
9IscrittiIscriviti
- Advertisement -

Ultimi Articoli