asd

Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

25.9 C
Napoli
giovedì 18 Luglio

Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

  • PUNTO ZERO

Al Mav “I compassi del mondo”. Cinema e donne di François Truffaut

Una mostra digitale che, ospitata nello spazio museale per l’occasione completamente riconfigurato, esplora il cinema di Truffaut e il mondo femminile che ne attraversa tutta l’opera.

La mostra, ad ingresso gratuito, rimarrà in cartellone fino al 10 agosto, solo in orario serale. Consultare la pagina del sito del MAV www.museomav.it/icompassidelmondo per gli orari e i giorni di apertura)

La mostra è un paradiso di bellezza femminile, come l’avrebbe voluto Fellini (La città delle donne), autore adorato da Truffaut: un primaverile florilegio di gambe, un grande bouquet di ‘compassi’, giovani, dritti, ben torniti.

Nel 40esimo della scomparsa di Truffaut (21 ottobre 2024), la mostra è una lunga parabola : cadenzata nei suoi film da altrettante, seducenti parabole del fascino femminile. Compassi, quelli di Bernadette Lafont, nel primo cortometraggio accessibile, Les Mistons, compassi quelli di Fanny Ardant, l’ultimo suo grande amore, in Vivement dimanche ! La mostra ripercorre l’intero cinema di Truffaut rimettendo in moto, con frames e una serie di fermo-immagine, le gambe del suo firmamento femminile, da Catherine Deneuve a Jeanne Moreau, da Isabelle Adjani a Françoise Dorléac.  

Nel corso della serata sarà presentato anche il catalogo della mostra, I compassi del mondo, edito da Cronopio Editore.

Continua così nella bellezza e nell’inclusione la narrazione culturale del MAV/il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano che, a poche centinaia di metri dagli scavi archeologici dell’antica Herculaneum, rappresenta un centro di cultura e di tecnologia applicata ai Beni Culturali e alla comunicazione tra i più all’avanguardia in Italia, grazie alla magia tecnologica dell’ultima versione  MAV 5.0 – Virtual multiReality, la più avanzata di sempre che, da ottobre 2019, ha rivoluzionato radicalmente il modo di vivere l’esperienza conoscitiva del viaggio virtuale nella vita e nello splendore delle principali aree archeologiche di Pompei, Ercolano, Baia, Stabia e Capri, per meglio comprenderne il passato e la bellezza, in un viaggio propedeutico alla visita ai siti archeologici en plein air del territorio campano.

La fruizione del museo MAV, grazie sempre all’iniziativa Il MAV in esclusiva per te”, tramite prenotazione dedicata, potrà sempre avvenire in esclusiva per gruppi organizzati di massimo 20 persone, ad un costo d’ingresso speciale, dal martedì alla domenica, con la sola raccomandazione di scaglionare le visite ogni ora.

L’area aperta al pubblico sarà il percorso museale, la sala per la visione del film in 3D sull’eruzione del Vesuvio e l’installazione olografica della Sirena digitale.

 

Articoli collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici sui social

440FansMi piace
42FollowerSegui
10IscrittiIscriviti
- Advertisement -
  • PUNTO ZERO

Ultimi Articoli