San Pietro a Majella, celebrazioni Giornate della Musica Antica

0
25
La celebrazione della Giornata europea della Musica Antica e l’omaggio a Ryüichi Sakamoto ad un anno dalla scomparsa: sono due gli appuntamenti che questa settimana animeranno la Sala Scarlatti del San Pietro a Majella nell’ambito della rassegna “I Concerti del Conservatorio 2024”.
Il primo dei due eventi si svolgerà giovedì 21 marzo e vedrà anche quest’anno il Conservatorio protagonista delle iniziative che la Rete Europea della Musica Antica sostiene in tutto il continente per promuovere il patrimonio musicale barocco.
Intitolato “Early Music Day 2024″, il concerto sarà incentrato su musiche di Bach, Handel e Vivaldi. Ad eseguirle saranno il mezzosoprano Josè Maria Lo Monaco, il flautista Tommaso Rossi e i cembalisti Giuseppe Granatello e Marco Palumbo accompagnati dall’Orchestra Barocca del S. Pietro a Majella. Venerdì 22 marzo, invece, sul palco della Sala Scarlatti salirà la pianista Simonetta Tancredi per un tributo a Ryüichi Sakamoto. Nel primo anniversario della sua morte, il musicista giapponese sarà ricordato con un recital che ne evocherà la pionieristica capacità di fondere la musica etnica orientale con stilemi occidentali nonché l’indiscussa maestria nel comporre musica per immagini.  Nella scaletta del recital si alterneranno brani come “Energy flow” e “Solitude” e temi tratti dalle colonne sonore di film come “L’ultimo imperatore”, “Il tè nel deserto” e “Merry Christmas, Mr.Lawrence”. I due concerti si svolgeranno nella sala Scarlatti del Conservatorio di San Pietro a Majella, con inizio alle ore 18.00 e ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Il calendario completo della rassegna “I Concerti del Conservatorio 2024” e maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.sanpietroamajella.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui