Sandra Milo, da Totò a Gigi Finizio, un David con Napoli nel cuore

David di Donatello 2021 alla Carriera per Sandra Milo, la diva “evergreen” del cinema italiano, che ama Napoli

0
120
Sandra Milo

David di Donatello 2021 alla Carriera per Sandra Milo, la diva “evergreen”” del cinema italiano, che ama Napoli

Signora Milo, qual è stata la sua emozione nel ricevere il David?

“Devo dire che non me l’aspettavo; è stata una bella sorpresa , confesso che me lo sarei aspettato anni addietro, quando ho interpretato ruoli straordinari con famosi registi. Sono stata molto felice di ricevere in questa occasione tante testimonianze di affetto e di consensi oltre che dalla mia famiglia anche dai colleghi del cinema e dalla gente comune “

Lei è molto amata da tutti; qual è il suo segreto?

“Sono una donna serena, molto positiva, che non si abbatte mai, con una bontà d’animo e uno spiccato senso di altruismo”

Il suo carattere solare la accomuna ai napoletani

“Sì, pur essendo di padre siciliana e di madre toscana per certi versi mi sento anche un po’ partenopea; adoro Napoli con la sua gente, i suoi colori, le tradizioni, il buon cibo, in primis i paccheri al pomodorino del Vesuvio e la sua musica, con una predilezione particolare per Gigi Finizio”

Nella sua lunga carriera ha lavorato con grandi nomi dello showbiz partenopeo

“Sì, ho recitato con Eduardo de Filippo ed ho fatto vari film con Totò del quale tuttora conservo un bellissimo ricordo”

Lo scorso anno c’è stato il centenario della nascita di Fellini; il suo legame con il Maestro

“Federico ha dato una svolta molto significativa alla mia carriera; avverto puntualmente una strana sensazione, per me lui non è mai morto ed è come se fosse partito per un lungo viaggio; più volte mi ritrovo a pensare che prima o poi tornerà”

Come vede il “fenomeno” Sandra Milo, donna ed attrice?

“Io amo la vita in maniera sviscerata; la vita è bella ad ogni età e merita di essere vissuta fino in fondo. Oggi, rispetto a ieri, ho un valore aggiunto: la mia esperienza ed ho acquisito maggiore consapevolezza di tutto ciò che mi circonda, guardo, osservo ogni aspetto della realtà con occhi ed animo diversi.

Il suo stile di vita?

“Non fumo, non bevo, non mi drogo, adoro il cibo, probabilmente mangio un po’ troppo”

Il suo più grande difetto?

“L’intolleranza verso gli stolti, non sopporto la stupidità”

La cattiveria umana?

“Quella l’accetto di più, dietro i malvagi c’è comunque un certo quoziente di intelligenza”

Il suo più grande pregio?

“Mi diverto molto facilmente”

Quale sua peculiarità caratteriale gradirebbe non avere?

“Mi piacerebbe liberarmi da un esagerato senso di responsabilità”

Signora Milo si reputa una donna fortunata?

“Sì, perchè Dio mi ha donato un bel carattere e questo mi ha aiutato nel mio percorso esistenziale, compreso quello lavorativo; cerco sempre un aspetto positivo in ogni negatività”

I suoi futuri impegni nel cinema?

“Il 12 giugno comincio le riprese di un nuovo film dal titolo “Il meglio di me” con Massimo Ghini ed Isabella Ferrari, regia di Massimo Maria Portesi; io interpreto il ruolo di una suocera elegante ma molto dura”

Seguici anche su Twitter, Facebook e Youtube!

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui