Torna a Pozzuoli, sull’onda del successo del primo anno, il Monteruscello Fest

0
54

Torna a Pozzuoli, sull’onda del successo del primo anno, il Monteruscello Fest. Si terrà in piazza Agro City l’11 e 12 settembre prossimi e quest’anno sarà dedicato al tema “we are one”, proprio a sottolineare come tutti i principali attori sociali del territorio, le istituzioni, i cittadini, gli imprenditori siano dalla parte della crescita complessiva di questo quartiere e come Pozzuoli sia, in effetti, una sola: dal mare fino al confine con Quarto. Mare e terra, le due grandi risorse del Comune, pesca e agricoltura, vengono dunque abbinate sia nel rilancio socio-economico dell’area che nell’offerta gastronomica. L’evento, giunto alla seconda edizione, già raddoppia: si svolgerà infatti in due giornate, invece che in una sola e vi parteciperanno 200 operatori del settore food invece che 100. Come sempre tra gli stand saranno presenti chef (nutrita anche la pattuglia degli stellati), ristoratori pizzaioli, pasticceri pronti a garantire una particolare offerta gastronomica. L’intento è innanzitutto benefico: sostenere il programma di Fondazione Telethon dedicato alle Malattie Senza Diagnosi attuato dal Tigem (Istituto Telethon di Genetica e Medicina), grazie alle donazioni di quanti vorranno partecipare all’evento che è interamente No profit. Per ottenere il ticket di ingresso che comprende la consumazione a tutti gli stand presenti nella singola giornata, è sufficiente collegarsi al sito www.monteruscellofest.it ed effettuare una donazione minima di 40 euro. Ma naturalmente ciascuno è libero di effettuare una donazione di importo superiore. E’ possibile anche prenotare il ticket per entrambe le giornate: in questo caso la donazione minima potrà essere di 60 euro. I bambini di altezza inferiore ad un metro, accompagnati da almeno un adulto pagante, non necessitano di biglietto. Il Monteruscello Fest è organizzato e promosso dagli imprenditori della ristorazione Daniele e Simone Testa insieme con il Comune di Pozzuoli e con Giovanni Tammaro (presidente di Confagricoltura Napoli), in qualità di capofila di una rete di imprese per la valorizzazione di Monteruscello Agro city. “Il fatto che abbiamo dovuto raddoppiare le giornate per poter accogliere le tante richieste degli operatori che desideravano partecipare, ci riempie di gioia e di orgoglio. Significa che il mondo food e dell’enogastronomia – spiegano Daniele e Simone Testa – è pronto sempre a dare una mano alla ricerca scientifica. Ringraziamo il Comune di Pozzuoli che ci sta supportando, la Camera di Commercio di Napoli, l’Aicast e l’Asl Napoli 2 per il patrocinio e i tanti artisti che anche quest’anno non faranno mancare la loro partecipazione”. Sono attesi nomi come Gigi Finizio, Sal Da Vinci e Fatima Trotta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui