Anm, approvato il bilancio 2022. Utile di due milioni di euro

0
87

Il 4 settembre 2023 l’Assemblea dei soci ha approvato il bilancio ANM 2022 che ha registrato un utile di euro 2.384.562. Con questo risultato il patrimonio netto passa da 46.629.326 euro al 31/12/2021 a euro 49.013.885 al 31/12/2022. Quello 2022 è il quinto bilancio consecutivo chiuso in attivo, portando il patrimonio netto di ANM da -10,2 milioni del 2017 a 49,0 milioni del 2022. “Sono stati anni impegnativi in cui abbiamo dovuto bilanciare la crescita dell’azienda e dei servizi offerti con il piano concordatario, gli impatti della pandemia e poi l’aumento dei costi energetici” afferma Nicola Pascale Amministratore Uncio ANM “Sono soddisfatto del lavoro fatto per il quale voglio ringraziare tutte le persone di ANM che hanno reso possibile raggiungere gli importanti risultati di questi anni”. Il 2022 è stato caratterizzato da un progressivo miglioramento dei ricavi della vendita di titoli di viaggio e di sosta. In particolare i ricavi della sosta sono tornati ai livelli pre emergenziali, mentre quelli del TPL hanno registrato un incremento di oltre il 25% rispetto al 2021 pur rimanendo ancora sotto il livello pre-pandemico. L’incremento dei ricavi è stato parzialmente assorbito dall’incremento dei costi dell’energia e dal rinnovo del contratto collettivo di lavoro. “ANM ha vissuto periodi complicati. I progetti sino ad oggi messi in campo testimoniano le capacità di chi, nonostante le difficoltà, si è impegnato prima a mettere in sicurezza e poi a far crescere quasta azienda” dichiara Francesco Favo Direttore Generale ANM “un ringraziamento va al Sindaco e a questa Amministrazione Comunale che continua a credere ed investire in ANM come soggetto trainante e strategico per la crescita della città”. Gli eventi più significativi del 2022, e che stanno caratterizzando il 2023, sono stati l’entrata in servizio commerciale di 4 nuovi treni della linea metropolitana 1 mentre sono in corso le prove notturne di un ulteriori 2, con la previsione di avere 8 nuovi convogli in servizio entro dicembre 2023. ANM ha ricevuto dalla Siram SpA una proposta di Partenariato Pubblico-Privato per l’affidamento in concessione della realizzazione, gestione e manutenzione degli impianti fotovoltaici presso siti della linea M1, con fornitura dell’energia elettrica prodotta. La proposta prevede, a valle di una procedura pubblica di gara, la realizzazione a carico dell’aggiudicatario di un investimento per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 3,2 MW da realizzarsi sulla copertura dei capannoni-officina del deposito di Linea 1 e sulle coperture delle tre stazioni esterne della metropolitana (Piscinola, Frullone e Chiaiano). L’energia elettrica prodotta sarà tutta disponibile per l’autoconsumo. Sono in corso le procedure autorizzative per la prosecuzione del progetto. Il 2023 sarà l’anno in cui verrà assicurata la copertura fonia e dati in tutta la Linea 1. ANM, il Comune di Napoli e Cellnex SpA hanno infatti sottoscritto nel 2022 un accordo per la concessione di spazi ai fini della realizzazione di un impianto per la copertura con segnale 5G nelle stazioni e nelle gallerie della Linea 1. Nell’ambito del PNRR, ANM è stata individuata dal Comune di Napoli come soggetto attuatore per il rinnovo della flotta bus cui sono destinati circa 180 milioni di euro, per l’acquisto e la messa in servizio di 253 autobus elettrici. Il finanziamento è finalizzato anche alla realizzazione dell’infrastruttura di supporto necessaria alla gestione degli autobus ad alimentazione elettrica. Oltre l’attuazione del piano PNRR, attraverso altre fonti di finanziamento, (il PNMS a cura della Città Metropolitana di Napoli e delle assegnazioni ACaMIR degli autobus acquistati dalla Regione Campania), sarà possibile per ANM un profondo rinnovamento del parco autobus con un consistente deciso impulso all’obiettivo di rendere sempre più sostenibile la mobilità. Con questi interventi entro i prossimi tre anni la flotta bus dell’azienda sarà costituita principalmente da autobus elettrici e per la restante parte da autobus a metano e diesel euro 6. In collaborazione con l’Università di Salerno e Hitachi è in corso sui tram ANM la sperimentazione di sistemi ADAS (Advance Driver Assistance System) e AD (Autonomous Driving) con l’obiettivo di aumentare la sicurezza dei passeggeri, dei pedoni e degli altri veicoli. Attraverso un insieme di telecamere montate sul tram e di una piattaforma informatica di elaborazione delle immagini il sistema è in grado di avvisare l’autista della presenza di elementi nelle vicinanze del tram e di suggerire lo stile di guida più sicuro. Nel corso dell’anno è entrato in funzione il nuovo CRM per la gestione del customer care ovvero per fornire in maniera rapida e puntuale risposte alle istanze della clientela e costruire una reportistica interna utile migliorare i servizi offerti. Sono state inoltre ultimate le attività per il rilascio della nuova app “ANM go”, che fornirà al cittadino tutte le informazioni ed i supporti necessari all’utilizzo dei servizi offerti, il travel planner, lo stato dei servizi real time e l’acquisto del titolo di viaggio o di sosta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui