Italia e arte della scienza, il progetto della fondazione Idis

0
8

Verrà inaugurata oggi alle ore 19:00 a Concepción in Cile, presso la pinacoteca Casa del Arte José Clemente Orozco, la mostra ITALIA: L’ARTE DELLA SCIENZA. Il progetto espositivo è stato coordinato dalla Fondazione IDIS – Città della Scienza in collaborazione, per i suoi contenuti, con altre tre Musei della Scienza italiani: il Museo Galileo di Firenze, il MUSE – Museo delle Scienze di Trento e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. La mostra ITALIA: L’ARTE DELLA SCIENZA si colloca, in linea con esperienze precedenti, come azione per la promozione e la valorizzazione della cultura scientifica italiana all’estero. La tappa a Concepción in Cile, presso Casa del Arte José Clemente Orozco, rientra in un più ampio tour internazionale della mostra che ha già toccato in sud America, allestita, a Settembre 2021, presso il Museo della Scienza di Città del Messico. ITALIA: L’ARTE DELLA SCIENZA è un percorso nella scienza del passato e del presente con prospettive nel futuro anche attraverso ritratti di donne e uomini di scienza di varie epoche che ben rappresentano la visione italiana della cultura. Un viaggio, coinvolgente ed emozionante, alla scoperta dell’inventiva e della fantasia che caratterizzano la scienza italiana, frutto di un intimo connubio tra scienza e arte sviluppato in secoli di dialoghi, confronti e intrecci tra culture diverse. Un coro di eccellenze, poliedriche e vivaci, che compongono la bellezza della ricerca italiana. L’esposizione si snoda attraverso oggetti, video multimediali, testi e approfondimenti; propone una scelta di risultati paradigmatici su argomenti di grande interesse: l’ambiente, l’aerospazio, l’alimentazione, i beni culturali e la salute. Sottolineando non solo quanto la scienza italiana in questi settori si rinnovi continuamente, ma anche quanto essi si contaminino vicendevolmente e in che modo, da questo legame, nascano opportunità per altri settori della conoscenza. La mostra è frutto, inoltre, della collaborazione con il CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, attraverso i suoi laboratori distribuiti in tutt’Italia, nonché del contributo di diverse università italiane, di istituti e centri di ricerca nazionali. Fondamentali per la realizzazione della stessa sono stati i molteplici e preziosi contributi di giovani ricercatori e start-up, vere fucine di innovazione del sistema della ricerca, capaci di raccontare un’Italia dinamica e proiettata al futuro. Il design nella Mostra è rappresentato dall’ADI – Associazione disegno Industriale con prodotti della Collezione Compasso d’Oro. E ancora lo stile italiano “made in Italy”, come esempio di collaborazione tra arte e scienze e nella moda, è presente attraverso la sfilata Dolce &Gabbana con il robot iCub e gli R1. Di particolare rilievo è la mano protesica artificiale Hannes sviluppata da Rehab Technologies Lab dell’Istituto Italiano di Tecnologa – IIT in collaborazione con INAIL (Centro Protesi di Vigorso di Budrio); una protesi che è in grado di restituire il 90% delle funzionalità di una mano naturale. Così si è espresso il Presidente di Città della scienza Riccardo Villari in merito all’inaugurazione in Cile dell’esposizione: “Siamo molto onorati di poter contribuire alla promozione dell’eccellenza della ricerca italiana attraverso questa mostra che è nata in sinergia con i Musei della Scienza Italiani, le istituzioni scientifiche del nostro Paese e con la rete diplomatica italiana nel mondo. ITALIA: L’ARTE DELLA SCIENZA è un racconto che attraversa il nostro Paese parlando di arte, ricerca ed innovazione”. Per tutte le info e per il trailer della mostra: http://www.cittadellascienza.it/notizie/inaugurazione-della-mostra-italia-larte-della-scienza-in-cile-10-maggio-2022/

 

 

 

Seguici anche su Facebook, Twitter, InstagramYoutube

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui