Provolone Monaco Dop protagonista alla festa della pasta

0
15

Il Consorzio di Tutela del Provolone del Monaco Dop protagonista alla festa della pasta di Gragnano. La sede dell’evento è inserita nel territorio dell’area dop dove è possibile produrre il formaggio stagionato più famoso della regione Campania, fattore che ha accresciuto l’entusiasmo dei vertici consortili. “Abbiamo aderito con entusiasmo alla Festa della pasta 2022 in quanto consapevoli che il modo migliore per aumentare la visibilità dei nostri prodotti ed avvicinarli al palato dei consumatori passa proprio attraverso eventi che raccontano il territorio evidenziandone i sapori” spiegano Giosuè De Simone e Vincenzo Peretti Presidente e Direttore Scientifico del Consorzio di Tutela del Provolone del Monaco Dop. Un evento ricco di Degustazioni, musica e tanto altro a Gragnano alla festa della pasta con 18 chef, 4 postazioni di cucina on the road, 9 showcooking magistrali, 5 workshop, 16 pastifici aperti, 2 mostre fotografiche, 3 concerti e tanto altro. Arrivano già le prime rivelazioni sulle ricette che saranno realizzate con il Provolone del Monaco Dop: su tutte spiccano già le più famose: l’immancabile Nerano e l’evergreen pasta e patate. Una festa che torna dopo due anni di assenza. La grande Festa della pasta a Gragnano si terrà nei giorni 9, 10 ed 11 settembre 2022 nel centro della città ed anche nella Valle dei Mulini. La postazione del Consorzio di Tutela del Provolone del Monaco Dop sarà in via Sorrentino. Proprio in questa zona è prevista la presenza di alcuni tra i più importanti consorzi d’Italia che esporranno i loro prodotti e ogni pastificio del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano offrirà la possibilità ai visitatori di conoscere e acquistare i propri prodotti presso gli stand collocati lungo la via dove ci saranno diverse degustazioni di proposte realizzate con materie prime di eccellenza del territorio e non solo. Gragnano è infatti l’unica città che può vantare il marchio Igp. Ci sarà spazio per degustazioni ma anche per la buona cucina, per la storia, per la cultura e l’arte, passando per il turismo con tre giorni fittissimi tra workshop, convegni, incontri culturali, musica e show cooking con i bravi chef del territorio che proporranno i loro grandi piatti. Alla festa della pasta ci saranno almeno 18 chef all’opera, 4 postazioni di cucina on the road, 9 showcooking magistrali, 5 workshop, 16 pastifici aperti, 2 mostre fotografiche, 3 concerti e tanto altro. La festa della pasta si svolgerà nel centro di Gragnano tra via Roma, via Pasquale Nastro e via Tommaso Sorrentino con un percorso su base circolare per facilitare la passeggiata dei partecipanti tra i vari stand ma ci saranno altre tre zone, che ospiteranno momenti culturali ed enogastronomici: il Chiostro San Michele, piazzale Aldo Moro e la Valle dei Mulini che sarà raggiungibile con delle navette. A via Roma, saranno allestite quattro postazioni di somministrazione dove gustare una delle gustosissime ricette degli chef con un Ticket 1 pasta + 1 acqua 50ml = 5 euro.  Il biglietto si potrà acquistare presso le casse in via Roma dalle 18 oppure tramite l’app “Gragnano Città della pasta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui