Sorrento. “Il senso dei luoghi”. Parte un progetto di segnaletica naturalistica e culturale

0
68

Sabato 18 novembre, alle ore 10, presso la sala consiliare del Palazzo Municipale di Sorrento, sarà presentata al pubblico la nuova segnaletica storico-culturale e naturalistico-ambientale del progetto “Il senso dei luoghi”. In corrispondenza di cinque luoghi significativi del territorio – Grotta Nicolucci Lorenzoni, Vallone dei Mulini, Marina Grande, Agruminato e Ninfei della Villa di Agrippa Postumo – sono stati installati altrettanti cartelli informativi, che descrivono brevemente ciascun sito e permettono un approfondimento interattivo attraverso un QR Code, sia in italiano che in inglese.
L’iniziativa, promossa dal Cmea, il Centro Meridionale di Educazione Ambientale e curata dall’antropologo Giovanni Gugg, è realizzata in collaborazione con Penisolaverde e con Sorrento Walks.
L’incontro, aperto dai saluti del sindaco Massimo Coppola, del presidente del Cmea, Luca Vittorio Raiola e del direttore di Penisolaverde, Luigi Cuomo, prevede gli interventi di Giovanni Fiorentino, direttore del Cmea, di Lucia Borrelli, direttrice del Museo di Antropologia dell’Università Federico II di Napoli, in cui sono conservati dei reperti risalenti al paleolitico rinvenuti nella Grotta Nicolucci Lorenzoni, di Giacomo Franzese, direttore del Museo Archeologico Georges Vallet di Piano di Sorrento e di Carmela Guidone, responsabile della sezione Educazione dell’Area Marina Protetta Punta Campanella.
A seguire, intorno alle 11.30, ci sarà una passeggiata guidata per scoprire i cinque luoghi oggetto del progetto di segnaletica, dove la bellezza della natura si intreccia con la ricchezza della storia e la cultura del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui