Notte Sacra 2023: in 15mila per San Vincenzo Romano

0
110

Con una processione eccezionalmente partecipata dalla popolazione, stretta intorno al suo Santo ed alla Basilica di Santa Croce, si è conclusa la terza edizione di Notte Sacra Torre del Greco. Numeri importanti per la manifestazione dedicata a San Vincenzo Romano, un vero boom di presenze in tutti i siti storici, agli eventi religiosi, a tutti gli spettacoli e performance che hanno espresso il caleidoscopio di bellezza che Torre del Greco possiede. Circa 15000 presenze, parte delle quali censite grazie all’adozione del sistema tecnologico di prenotazione e censimento dei flussi Eventbrite, hanno acceso le vie del centro storico partecipando ai ben 83 appuntamenti in programma realizzati da circa 60 realtà.

Grande successo per il videomapping immersivo che ha raccontato in modo assolutamente inedito per la città un momento chiave per la storia torrese e di San Vincenzo Romano, l’eruzione del 1794 e la ricostruzione della Basilica. Uno spettacolo emozionante che ha sorpreso i tantissimi spettatori e generato un vero e proprio tam-tam sui social media, valicando i confini della città. Affluenza altissima per gli ipogei del centro storico e per la casa del Santo dove è stato possibile avvalersi di visite guidate in varie lingue. L’apertura di Palazzo Vallelonga grazie alla Banca di Credito Popolare ha acceso i riflettori su uno dei simboli della città e su un’istituzione che ha supportato la Notte Sacra 2023, credendo nel modello organizzativo e nella capacità di rilanciare la città tutta attraverso l’arte e la cultura. La ciclopedalata della mattina ha sorpreso un po’ la cittadinanza che ha guardato con curiosità ed interesse a questo modo alternativo di visitare la città, che ha fatto registrare un’ottima partecipazione, anche di bambini. Interessante la presenza, in vari siti, di turisti che hanno potuto riscontrare, oltre alla bellezza dei siti d’interesse e degli spettacoli, un’organizzazione perfetta. La macchina organizzativa messa in piedi dal Comitato Notte Sacra Torre del Greco, organismo che ha ideato e strutturato l’intera manifestazione, si è rivelata efficace e coordinata in tutti gli aspetti e dettagli. Grazie alla cooperazione stabilitasi con le scuole del territorio e con le istituzioni religiose cittadine, tantissimi sono stati i giovani e giovanissimi a partecipare attivamente all’organizzazione, consentendo al Comitato di realizzare uno degli obiettivi primari prefissati, ovvero il coinvolgimento giovanile in un’ottica di potenziamento del tessuto sociale. Le scuole hanno partecipato portando il proprio contributo secondo la propria specificità, con docenti e studenti che hanno profuso professionalità ed impegno massimo.

Terminata questa edizione 2023 il Comitato ha già in programma appuntamenti volti a promuovere, intorno alla figura del parroco Santo Vincenzo Romano, la città tutta. A breve poi partirà la programmazione per la quarta edizione 2024.
Dichiarazioni Comitato Notte Sacra

Don Giosuè Lombardo

“Vorrei ringraziare la cittadinanza per aver risposto con entusiasmo e con una partecipazione sentita, rispettosa e matura alla Notte Sacra. Sui passi di San Vincenzo si è mossa una comunità intera che chiede di partecipare. Vorrei sottolineare il lavoro del Comitato Notte Sacra Torre del Greco che con intelligenza, intuizione, competenza e sensibilità verso l’arte in tutte le sue espressioni ha generato un risultato importante e delineato una via per la città tutta. Nel solco del santo parroco è stato possibile sperimentare momenti di forte connotazione spirituale nella preghiera, da parte dei giovani, anche nel cuore della notte”

Vincenzo Nocerino

“Siamo orgogliosi di aver messo in campo le nostre forze, competenze, impegno e fede per raggiungere un risultato che è uno stimolo per continuare a camminare verso gli obiettivi programmatici che Il Comitato si è prefissato. La Notte Sacra Torre del Greco sarà sempre più veicolo di promozione per la nostra città che ha bisogno di crescere e migliorarsi”

Salvatore Esposito

“I numeri di questa manifestazione denotano quanto lavorare sulla qualità e puntare sulla cultura possa risultare vincente. Abbiamo messo in campo una strategia di comunicazione che puntava a dar voce a tutte le anime che hanno composto la kermesse e il risultato in termini di coinvolgimento del pubblico è stato davvero notevole. Un racconto che continuerà attraverso i nostri canali.”

Giusy Pernice

L’arte e l’artigianato hanno svolto un ruolo da protagonista in questa Notte Sacra 2023 confermando ancora una volta quanto possano essere motore di promozione per Torre del Greco. Le dimostrazioni di incisione in vari punti della città, le mostre, l’artigianato in vetrina nei negozi del centro, l’artigianato presepiale hanno registrato picchi di visitatori importanti che ci lasciano molto soddisfatti.
Nello Boccia

“Abbiamo adottato un modello organizzativo capillare che ci ha consentito di affrontare la complessità di un evento di ampia portata. L’esperienza delle precedenti edizioni ci ha guidato e siamo soddisfatti per aver messo a punto soluzioni adeguate alle criticità. Ora lavoriamo per consolidare il modello organizzativo e migliorarlo sempre più”
Ciro Langella

“Questa Notte Sacra 2023 si può racchiudere in due parole chiave: partecipazione ed organizzazione. Intorno a questi due capisaldi il Comitato Notte Sacra ha lavorato con la consapevolezza che eventi del genere possano fare da apripista per offrire un’immagine della città capace di arrivare lontano. Sempre più nelle attività che realizzeremo e nell’ideazione della NOTTE SACRA 2024 punteremo alla crescita qualitativa della manifestazione ed al coinvolgimento delle forze vitali del territorio, in modo inclusivo secondo la via tracciata da San Vincenzo Romano”

Andrea Martino

“Coinvolgere i giovani delle parrocchie dell’intera città è stato determinante per la vitalità della Notte Sacra, ci ha fornito le energie e la freschezza affinché il messaggio sociale e di rinascita della città potesse esprimersi efficacemente. Ringrazio tutti loro ed i rappresentanti del Presbiterio cittadino che si è aperto senza indugi alla cooperazione con il Comitato.
Don Vincenzo Vitiello

“Le comunità religiose cittadine si sono compattate intorno al Santo ed hanno saputo raccogliere la sfida della partecipazione attiva. Il nostro parroco Santo ci esorta a Fare Bene il Bene e la Notte Sacra 2023 ha ben espresso questo monito.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui