Pollena Trocchia, operazione straordinaria di pulizia sul territorio

0
75

Via San Martino, via Caricatoio, via Alveo Pollena: sono queste le strade che sono state interessate nelle scorse ore (vedi foto) da un’operazione straordinaria di rimozione di rifiuti sversati illecitamente. «Come preventivato fin dal giorno stesso della mia nomina, dopo ore passate negli uffici competenti per l’organizzazione e il coordinamento delle operazioni e, soprattutto, dopo continui e proficui sopralluoghi, d’intesa con il Sindaco e l’Amministrazione Comunale, abbiamo dato una risposta concreta ai numerosi cittadini che da tempo richiedevano di intervenire per rimuovere i vari rifiuti abbandonati lungo via San Martino, via Caricatoio e via Alveo Pollena, nell’area a monte del paese» ha detto l’assessore al Territorio Arturo Cianniello. Nel corso dell’intervento sono stati rimossi e smaltiti rifiuti di ogni sorta: imballaggi misti, anche pericolosi, cartongesso, legno, guaine, ingombranti, prodotti tessili, pneumatici, rifiuti urbani, mobili abbandonati, vecchi televisori, servizi igienici. «L’istituzione comunale, coadiuvata dalla ditta affidataria dei lavori, ha fatto la propria parte, ma questo da solo non basta: è indispensabile, infatti, che ogni cittadino si senta in strada come a casa propria, rispetti il proprio territorio e lo protegga, denunciando chi sversa illecitamente rifiuti in strada. Certo è importante, in questo senso, anche l’attività di sensibilizzazione, continuando anche in questo caso l’ottimo lavoro portato avanti dall’assessore uscente Antonella Borrelli» ha aggiunto l’assessore Cianniello. «In questi anni sono stati eseguiti diversi interventi di riassetto del territorio, per migliorare la qualità ambientale ed eliminare il degrado da strade di periferia che troppo spesso finiscono preda dell’inciviltà. È necessario provare a cambiare la mentalità di quanti operano ai danni dell’ambiente e della collettività» ha commentato Antonella Borrelli. «L’intervento straordinario delle scorse ore è servito a dare nuovo decoro a un’area chiave del territorio, quella che collega il centro del paese con il Parco Nazionale del Vesuvio. Tuttavia, realizzare un intervento straordinario di riassetto del territorio rappresenta pur sempre una sconfitta per tutti, istituzioni e cittadini, in quanto le risorse economiche e logistiche richieste potrebbero essere utilizzate in altra maniera. Ci auguriamo che non si debba più intervenire in questo senso» ha commentato il sindaco Esposito.

Dai un’occhiata al nostro articolo precedente!

Seguici anche su Twitter, Facebook, InstagramYoutube!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui