Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

22.6 C
Napoli
giovedì 23 Maggio

Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

  • PUNTO ZERO

Vico Equense. Corso Baskin per allievo arbitro e aiuto allenatore

Vico Equense città di sport per tutti. E’ questo il senso dell’iniziativa promossa dalla Città di Vico Equense e dall’Assessorato allo Sport e Politiche Sociali, che metterà a disposizione il Palazzetto dello Sport di via Madonnelle per un corso per aiuto allenatore e per allievo arbitro Baskin. Per una giornata intera, sabato 23 marzo, dalle 8.30 alle 18.30 la struttura aprirà le porte della disciplina sportiva aperta a giocatori con e senza disabilità.

Si partirà con la formazione. Il corso sarà tenuto dal Delegato Regionale e Formatore Nazionale E.I.S.I. (Ente Italiano Sport Inclusivi), il Professore Vittorio Scotto di Carlo, e rilascerà regolare certificato E.I.S.I. Per informazioni e iscrizioni, è necessario scansionare il QR – Code che si trova sulla locandina oppure si può visitare il sito www.eisi.it. A seguire, dalle 15.30, ci sarà una partita dimostrativa a cura dell’ASD Baskinsieme.

L’evento, patrocinato dalla Città di Vico Equense, intende promuovere il Baskin, una nuova attività sportiva che si ispira al basket ma ha caratteristiche particolari e innovative. Nato a Cremona nel 2006 e aperto a giocatori con e senza disabilità, il Baskin, riconosciuto anche dal CIP e dal CONI, è uno sport inclusivo, coinvolgente e agonistico che si è diffuso ben presto in Spagna, Francia, Grecia, Lussemburgo, Germania, Serbia e Belgio ed anche in America. Un regolamento, composto da 10 regole, ne governa il gioco conferendogli caratteristiche incredibilmente ricche di dinamicità e imprevedibilità. Questo nuovo sport è stato pensato per permettere a giovani normodotati e giovani disabili di giocare nella stessa squadra. Lo sport inclusivo promosso dall’EISI, per il tramite delle discipline che verranno riconosciute, sarà così strumento di accoglienza, occasione di interculturalità, integrazione sociale, pari opportunità e salute.

L’evento del 23 marzo farà da apripista alla manifestazione di giugno che vedrà interessate le associazioni sportive che aderiranno all’iniziativa, per un progetto che vedrà coinvolte anche le scuole del territorio.

“Siamo sempre attenti a promuovere ogni pratica sportiva e attività motoria in generale, visto il ruolo fondamentale che hanno per la formazione educativa dei giovani, per la costruzione di un sentimento d’appartenenza alla comunità, per lo sviluppo di relazioni sociali fondate sulla solidarietà e l’inclusione e sul rispetto delle regole di convivenza civile – ha spiegato il sindaco Giuseppe Aiello -. È una vittoria per tutti coloro che hanno lavorato duramente per far sì che questo progetto potesse diventare realtà”.

 

 

Articoli collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici sui social

440FansMi piace
42FollowerSegui
10IscrittiIscriviti
- Advertisement -
  • PUNTO ZERO

Ultimi Articoli