Il padel sbarca a Scampia, un campo al parco Corto Maltese

Il campo di Padel a Scampia realizzato grazie all'iniziativa della cittadinanza del territorio, del ministero per lo sport e le autorità comunali

0
416
Parco corto maltese scampia

La Giunta Comunale di Napoli ha approvato l’atto deliberativo relativo all’approvazione in linea tecnica del progetto esecutivo dei lavori necessari alla realizzazione di un campo di padel nel parco Corto Maltese. Il campo è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Assessorato allo sport, Assessorato al Commercio e alle attività Produttive ed Ottava Municipalità. L’iter per la realizzazione è partito dal basso con la cittadinanza dell’area che ha interessato il ministero competente, che ha stanziato il finanziamento, e le autorità comunali.

L’approvazione del Comune

In una nota del Comune di Napoli a firma dell’assessore allo sport Ciro Borriello e dell’assessore al Commercio Rosaria Galiero si legge: “Si tratta di un ulteriore importante passo volto alla realizzazione di opere nella zona di Scampia, con l’obiettivo di creare nuove opportunità ricreative soprattutto, ma non solo, per la cittadinanza giovanile della zona, ed anche un impulso alla diffusione e all’incentivazione di una nuova, emergente disciplina sportiva che ha carattere aggregativo oltre che salutare”.

I fondi e la cittadinanza attiva

I fondi, pari a circa 54 mila euro, sono arrivati grazie alla richiesta di Nunzio Marigliano (cittadino attivo) al Ministro Spadafora in occasione della sua visita a Scampia a gennaio 2020. I fondi fanno riferimento a quanto previsto dall’art. 15 comma 3 del 10/12/15 primo piano pluriennale degli interventi approvato con DPCM del 5/12/16. L’intervento è finanziato dal decreto del ministro per le politiche giovanili e dello sport in data 21 luglio 2020 (approvati anche 301mila per lo stadio Landieri). Un grande lavoro è stato fatto dal SAT (ufficio tecnico) della Municipalità 8 nella persona dell’ingegnere Truppa.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui