L’Università di Firenze festeggia la Giornata internazionale della luce

0
12

Inaugurati quattro nuovi laboratori didattici e di ricerca al Polo scientifico di Sesto fiorentino, disponibili dal prossimo anno accademico 2022-23 per il corso di laurea in Ottica e optometria. L’Università di Firenze ha festeggiato così la Giornata internazionale della luce, ricorrenza istituita dall’Unesco ogni 16 maggio per ricordare l’importanza della luce nei campi della scienza, della cultura e dello sviluppo sostenibile. Per onorare l’International Day of Light è stato realizzato un percorso espositivo dedicato alle illusioni ottiche, dal titolo “Enlighting Mind”, composta di pannelli, animazioni, esperimenti interattivi, testimonianze storiche di strumentazioni ottiche e optometriche, e la presenza straordinaria, fino a fine luglio, di due opere di Fabrizio Corneli, scultore di fama internazionale che lavora con la luce. L’esposizione, allestita nei locali del Dipartimento di Fisica e Astronomia, è il risultato di un progetto realizzato con l’Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Ino), l’Istituto di Scienze Applicate e Sistemi Intelligenti (Cnr-Isasi) e la Fondazione Idis Città della Scienza di Napoli. La mostra, curata da un comitato scientifico di fisici e psicologi, ospita anche molte opere dell’artista di arte ottica Gianni Sarcone, e diventerà permanente, in forma ridotta, nei locali del dipartimento, aperta su prenotazione alle visite delle scuole superiori e della cittadinanza, reinterpretando spazi della ricerca in funzione della divulgazione scientifica. Hanno presentato le iniziative stamani in un incontro al Polo di Sesto la rettrice dell’Università di Firenze Alessandra Petrucci, Sara Martini, assessore del Comune di Sesto Fiorentino alla Scuola e ai rapporti con l’Università e col Polo scientifico, Elisabetta Baldanzi (Cnr-Ino), Gilda Mura (Costruzione Strumenti Oftalmici – CSO), Fabrizio Corneli, Antigone Marino (Società Italiana di Fisica) e Carla Giusti(Fondazione Idis Città della Scienza), introdotti da Massimo Gurioli (presidente del corso di laurea Unifi in Ottica e Optometria) e da Duccio Fanelli (direttore del Dipartimento di Fisica e Astronomia). “In questa giornata internazionale si inaugurano nuovi laboratori del Dipartimento di Fisica, a supporto di un campo di ricerca fortemente interdisciplinare come è lo studio della luce, capace di integrare saperi e competenze diverse – ha sottolineato la rettrice Alessandra Petrucci -. Questa novità è accompagnata da una pregevole iniziativa di divulgazione scientifica, frutto di una proficua collaborazione fra realtà e istituzioni diverse, arricchita da testimonianze artistiche di altissimo livello, in una contaminazione che parte dalle nostre aule ma si apre ad un pubblico più ampio”. “L’ottica e l’optometria – sottolinea Massimo Gurioli, presidente del relativo corso di laurea – sono temi della fisica applicata legati alla formazione professionale ma anche con ampie connessioni con la trasformazione produttiva delle conoscenze, attraverso un tessuto imprenditoriale fortemente radicato in Italia”. Grazie ad un bando dedicato alla Giornata internazionale della luce, finanziato dalla Società italiana di Fisica e della Società Italiana di Ottica e Fotonica, martedì 24 maggio si terrà, inoltre, un workshop internazionale e multidisciplinare, a cura di Nicoletta Granchi (Università di Firenze) dal titolo Light sciences meet optical illusions, con lo scopo di confrontare giovani ricercatori operanti nelle discipline di optometria, fotonica e scienza della visione.

 

Seguici anche su Facebook, Twitter, InstagramYoutube!

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui