Auto, vespe e moto d’epoca in raduno. A Pollena Trocchia anche il Memorial Vincenzo Liguori

0
48
Auto, Vespa e moto d’epoca si danno appuntamento a Pollena Trocchia in occasione della quinta edizione del raduno promosso dalla Pro Loco e organizzato da “Gli Amici di Pollena Trocchia”, con la collaborazione di Passione Vespa Club e RIVS – Registro Italiano Veicoli Storici. L’appuntamento è per domenica 8 ottobre, a partire dalle ore 8.30, con la riunione dei partecipanti in via Vasca Cozzolino e la loro registrazione. «A seguire, alle ore 11:00, è prevista la benedizione delle auto, quindi la sfilata per le strade del paese con sosta per aperitivo e, dopo la ripartenza e il prosieguo della sfilata, il pranzo comunitario. Ci teniamo molto a sottolineare come l’evento sia accessibile e inclusivo per bambini e ragazzi con disabilità» hanno fatto sapere Francesco Piccolo e gli altri organizzatori dell’iniziativa, che anno dopo anno sempre più sta diventando occasione di incontro irrinunciabile per gli amanti delle due e quattro ruote storiche. Non solo: quest’anno il raduno ospiterà infatti anche il “Memorial Vincenzo Liguori”, in ricordo del meccanico di Pollena Trocchia vittima innocente della criminalità organizzata, che perse la vita il 13 gennaio del 2011 a San Giorgio a Cremano, dove ogni mattina si recava a lavorare alla sua officina, nei pressi della quale fu raggiunto da una pallottola vagante rivelatasi fatale. «Ringraziamo gli organizzatori e in particolare Francesco Piccolo per aver accolto il Memorial nel loro evento e il Comune, sempre presente – il commento dei familiari di Enzo Liguori – Il motoraduno è un momento di ricordo e sarà ancora una volta un modo per chiedere giustizia: aspettiamo, ancora, che i responsabili siano individuati». L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Pollena Trocchia. «Ancora una volta si rinnova l’appuntamento con una manifestazione che, sono sicuro, saprà come in passato portare nel nostro paese appassionati da tutta la regione offrendo a quanti assisteranno un’occasione di spensieratezza e divertimento, ma anche di memoria, riflessione e inclusione» ha detto il sindaco Carlo Esposito. «Domenica sarà una festa a cui tutta la cittadinanza è invitata, non solo i possessori di veicoli storici: il rombo dei motori farà da sottofondo a una mattinata di svago e socialità che l’amministrazione comunale ha inteso patrocinare e sostenere per la sua valenza e lo spirito che la anima» ha aggiunto il vicesindaco delegato agli eventi Francesco Pinto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui