Cravero: calcio, il Napoli deve crederci

0
96

L’ex difensore di Torino e Lazio, Roberto Cravero, è intervenuto quest’oggi a Febbre a 90, in onda su Vikonos Web Radio/Tv. Ecco le sue dichiarazioni: Il Napoli deve crederci e pensare in grande, ha la rosa per farlo ed un tecnico capace. Secondo me Spalletti può avere il rimpianto di non avere avuto a disposizione la formazione migliore per infortuni, Covid, Coppa d’Africa. Il secondo posto non mi sorprende, la squadra è molto forte e lo sta dimostrando. Ora aspetto la gara con il Venezia, che ovviamente devi battere perché nessuno ti regala nulla, poi vedremo la maturità del Napoli con l’Inter. Certo, se batti i nerazzurri la lotta scudetto è riaperta. Come dicevo, il Napoli deve crederci. La sorpresa del campionato è invece l’Empoli, 29 punti per una neopromossa che ha cambiato poco sono tanti. Potevano esserci dei contraccolpi, la squadra toscana gioca a calcio, Andreazzoli è stato molto intelligente, è arrivato e tatticamente ha cambiato poco o niente, il modulo è lo stesso, poi ha portato le sue idee. Complimenti a lui. La sorpresa negativa? Ovviamente la partenza ad handicap della Juve, che poi ha recuperato. Una squadra che invece mi ha stupito in negativo è il Genoa: tanta, troppa confusione in società, quattro allenatori pagati. Non si capisce cosa stia accadendo. La lotta per la Champions? Inserisco anche la Roma, è chiaro che in questo momento le prime quattro della graduatoria siano favorite e l’Atalanta ha una gara da recuperare. Ma deve affrontare il Toro, e non sarà facile. Juric è stato molto bravo, ha riportato serietà e senso del lavoro, con scelte coraggiose non facendo giocare calciatori che erano qui da anni. Ieri ha pareggiato con il Sassuolo ma ha dominato. Affrontare il Torino non è semplice per nessuno”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui