Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

11.4 C
Napoli
domenica 27 Novembre

Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Napoli n. 1947/21

Eav, ok al progetto per collegare linee vesuviane all’alta velocità di Afragola

L’Eav (azienda trasporti regionali) è stato nominato, dalla Regione Campania, quale soggetto attuatore dell’intervento volto a collegare le linee della circumvesuviana alla stazione Alta Velocità di Afragola (valore complessivo di € 40.000.000,00 a valere su fondi POR/FESR 2014/2020).
La stazione Afragola, come è noto, è destinata ad accogliere i treni Alta Velocità provenienti dal nord Italia e dall’Europa e da qui, in direzione Sud, si dipartiranno i treni diretti verso la linea tirrenica (Calabria) e quella orientale verso la Puglia.
La stazione Napoli Afragola, oltre ai quattro binari dedicati alle linee ad alta velocità, ospita anche due binari di competenza Eav che, con la realizzazione di una nuova tratta tra la suddetta stazione e quella di Volla, permetterà il completamento di un nodo di scambio tra la rete Alta Velocità le linee vesuviane dell’Eav.
Il progetto nel suo complesso riguarda le opere di completamento della Linea Eav tra la stazione di Volla e la stazione di Afragola. L’intera tratta presenta una lunghezza complessiva di circa 5,00 km.
Eav quindi, con tale investimento è chiamato a cogliere la sfida legata all’integrazione tra le proprie linee vesuviane e la direttrice nazionale transitante nella nuova stazione Afragola Alta Velocità.
Nell’ambito dell’opera sono previsti interventi relativi all’ ammodernamento della stazione Eav di Volla, il completamento delle opere civili e tecnologiche della linea e della stazione di Afragola destinata all’esercizio della linea vesuviana.
La futura stazione di Volla diverrà un punto strategico della rete Eav, infatti, in tale impianto, verrà realizzato un nuovo posto centrale operativo che, a regime, gestirà la circolazione ferroviaria della nuova tratta Volla-Afragola Alta Velocità e dell’intera rete vesuviana.
Il progetto prevede, inoltre, la realizzazione del collegamento tra le linee vesuviane Napoli–San Giorgio e Napoli–Sorrento, mediante la realizzazione di un tronco di galleria di collegamento, con relativo attrezzaggio impiantistico nelle adiacenze della fermata “S. Maria del Pozzo” della linea Napoli-Sorrento, in zona limitrofa all’esistente casello autostradale Napoli Barra/Sud. Il collegamento, di estensione pari a 700 metri, sarà realizzato prevedendo l’innesto della nuova galleria su quella esistente della tratta Napoli-San Giorgio. L’avvio dei lavori è previsto entro il 2022 con l’attivazione del nuovo collegamento entro il 2025.

Dai un’occhiata al nostro articolo precedente!

Seguici anche su Twitter, Facebook e Youtube!

 

Articoli collegati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici sui social

440FansMi piace
40FollowerSegui
9IscrittiIscriviti
- Advertisement -

Ultimi Articoli