Inaugurata la nuova stazione circumvesuviana di San Vitaliano

0
28

La Regione Campania ha finanziato il restyling di 20 stazioni nell’ambito del programma “Smart Station” per un valore complessivo di 28 milioni di euro. L’obiettivo è quello di renderle più accessibili e confortevoli ai viaggiatori caratterizzandole con uno standard architettonico unico (brand) e funzionale.
Tra i primi interventi c’è quello della stazione circumvesuviana di San Vitaliano, il cui intervento ha un valore complessivo di circa 800.000 euro. Sono già stati realizzate le seguenti attività:
· miglioramento funzionalità e decoro con il completo restyling del Fabbricato Viaggiatori con l’unificazione al brand aziendale e la realizzazione di un’opera di street art e di un parcheggio adiacente;
· completa riqualificazione dell’area con la realizzazione di spazi attrezzati per attività ludiche destinati ai bambini, un percorso ciclo-pedonale pavimentato con cemento colorato ed un’area jogging. Infine, nella parte ad ovest, è stata creata un’area dog park delimitata da una recinzione e dedicata agli animali da compagnia, pavimentata a prato. Tali aree, in uno con il tratto di strada compreso tra l’ingresso dell’area stazione e l’incrocio con Via Frascatoli, sono state trasferite al Comune che ne curerà la manutenzione, compresa quella relativa agli impianti di illuminazione della sola strada;
· Realizzazione di un cablaggio strutturato per successive implementazioni tecnologiche;
· Miglioramento della sicurezza con installazione di un impianto TVCC (circa 40 periferiche) collegate al centro di controllo aziendale;
A seguire saranno adeguati gli spazi interni alla stazione di cui una parte sarà ceduta all’Asl Napoli, 3 per attività istituzionali, ed altre aree saranno affidate al Comune. In particolare saranno realizzate le ulteriori attività:
· Installazione sistemi audio visivi di informazione al pubblico;
· Servizi wireless in stazione.
· riattivazione e controllo da remoto degli ascensori.

L’Opera dedicata alla memoria di Francesco della Corte

Sul torrino ascensore principale, dopo un trattamento sulle superfici di base, è stata eseguita un’opera di street art. L’opera ha per titolo “Memory and Hope“, memoria e speranza, realizzata dall’artista campano “La 180”, iscritto all’albo dei creativi urbani campani Creav di Eav, e vuole essere infatti il transito da un ricordo ad un auspicio. Si tratta di un omaggio pittorico a Francesco Della Corte, vigilante in servizio alla metro di Piscinola barbaramente ucciso, a scopo di rapina, tre anni fa da un gruppo di giovanissimi. La memoria gentile diventa così energica speranza che tragedie come questa non accadano mai più, ovunque, in alcun luogo di pubblico esercizio, in alcuna stazione o altrove. Un messaggio che da San Vitaliano, si irradia ad ogni territorio e comunità. Coordinata da Inward Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana, l’opera è stata scelta tra le proposte pervenute alla commissione composta da Marta Della Corte, figlia di Francesco, dalla nota artista M’barka Ben Taleb e dall’ing. Luca Brancaccio di Eav.

Dai un’occhiata al nostro articolo precedente!

Seguici anche su Twitter, Facebook, Instagram Youtube!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui