Presentata a Napoli la collezione sposa 2024 di Atelier Emé dal titolo Opera

0
77

Presentata ufficialmente presso il Chiostro San Francesco a Napoli la collezione sposa 2024 di Atelier Emé dal titolo Opera prima davanti ad un parterre di clienti, vip e influencer. Sì, sì e ancora una volta decisamente sì. In un trionfo di consensi è stata accolta Opera Prima, la collezione sposa 2024 di Atelier Emé presentata presso la suggestiva sede del Chiostro San Francesco a Napoli che ha visto la partecipazione di tutte le spose approdate qui per scegliere l’abito perfetto per il loro più importante ed emozionante sì. A pochi passi dallo store di Atelier Emé Napoli di piazza Vanvitelli 10, il team guidato da Martina De Gregorio ha portato in scena uno show a più voci che ha visto la partecipazione di tanti partner che hanno dato un apporto speciale all’evento nel segno del tema bridal. Gli ospiti, accolti dallo staff di Andrea Russo event e wedding planner in collaborazione con il team Le Mille Me Communication, sono stati intrattenuti in un percorso intorno al tema matrimonio che si è concluso con la sfilata. Dal cocktail di benvenuto in terrazza accompagnato dalle dolci creazioni di Celestina Pasticceria il giro è proseguito con tappa nel mondo make up con il team di Benedetta Riccio che insieme all’hair stylist Vivea Vomero hanno curato il look delle modelle per la sfilata. A completare l’outfit e a dare un tocco di luce preziosa delle modelle i pregiati gioielli 2gether Gentile. Originale e divertente la proposta di This Is Love Event Boutique che ha consentito a chi partecipava di scattare un selfie a 360° con un piccolo cadeau ad ogni sposa. Maggiordomi in frac e cilindro bianco della Great Princess Enterteinment Agency porgevano vassoi d’argento dispensando poesie d’amore e pochette in raso bianco su cui era riportato il pay off della serata rivolto a tutte le spose “Vivi il tuo sogno”. La cornice dell’evento curata nel dettaglio degli allestimenti di partner conosciuti nel settore Wedding: Deggy Events con i tendaggi che hanno richiamato un vero e proprio teatro all’aperto, nella splendida atmosfera del chiostro, ex convento francescano con i suoi archi, volte e porticati; G&G party service per i lampadari in ottone e cristalli insieme a Design Shop Lab hanno contribuito a creare un mood suggestivo e raffinato, un’atmosfera soffusa, grazie anche alle composizioni floreali di Claudia de Luca. In tema di romanticismo, promesse d’amore e antichi sonetti realizzati dalla tipografia digitale Image Square Vomero così come l’arte di Chiara Di Donato declinata su poesie d’amore scritte a mano su lunghe pergamene e un’idea innovativa di quadretti bomboniera, un dono prezioso per gli invitati al matrimonio. Un “dolce saluto” è stato poi offerto da Andrea Russo Events in collaborazione con confetti Maxtris. L’evento ha vantato una conduzione tutta al femminile firmata da Barbara Petrillo conduttrice tv e ambassador di Atelier Emé Napoli e Lucilla Nele, speaker radiofonica di Radio Kiss Kiss Network. Gli Afro Blue con le voci di Antonio Marino ed Hellen Tesfazghi hanno da subito riscaldato l’atmosfera intonando “Una lunga storia d’amore” di Gino Paoli; la colonna sonora live dell’evento, caratterizzata da un quartetto d’archi, ha enfatizzato maggiormente il made in Italy di Atelier Emé, diffondendo la musica più cara al repertorio italiano da Sere nere di Tiziano Ferro, a Oggi sono io di Mina fino a Bella di Jovanotti. L’evento, immortalato dagli scatti di Pasquale Cuorvo e ripreso dal videomaker Giorgio Angelini, ha visto una grande partecipazione di pubblico ma anche di volti noti come l’attrice Giovanna Sannino di Mare fuori, l’attrice Antonella Prisco di Un posto al sole, le influencer partenopee di spicco in abiti Atelier Emé. Tra queste, Mariagrazia Ceraso, Sara Riccardi, Giovanna De Donato, Giorgia Fiore, Marica Ferrillo, Roberta Sabatelli, Simona Illiano, Raffaella Ferrigno, Marianna Marzocchi, Federica Esposito, Francesca Esposito, Raffaela Giudice. Nel parterre anche alcune wedding planner con cui Atelier Emé Napoli collabora tra cui Cira Lombardo la più nota del panorama Wedding. Al termine della sfilata, gli ospiti hanno proseguito la serata con aperitivo open air nella terrazza sorseggiando Bride Spritz e Sparkling Dreams, alcuni dei cocktail creati ad hoc per l’evento.

La collezione
La magia di tessuti preziosi e le soluzioni stilistiche raffinate e innovative di Silvia Falconi, direttrice creativa di Atelier Emé, sono quindi andate in scena proponendo due mood: The Dream Show ispirato allo stile Art Decò anni ’30 con eleganti sirene, abiti dalla forte sensualità decorati da rose e fiori ad effetto tridimensionale; The Sculpture Poetry, uno stile che esalta il concetto rinascimentale dell’Umanesimo attraverso linee pure ed essenziali che rivivono su abiti fluidi e drappeggiati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui